Lunedì, 20 Settembre 2021
Nardò Nardò

Nardò, sconfitta e... primato. A Ischia ko indolore

Il Nardò cade a Ischia. Gli isolani si impongono per 2-0, grazie alle reti di Sarli e Trofa

Foto Ferpero.

 

Tutto sommato, la sconfitta di Ischia, potrà essere archiviata come indolore. Il Nardò, dall'isola del Golfo di Napoli torna a casa con zero punti, ma con la consapevolezza di aver conservato il primato. I gialloblu si impongono per 2-0, in virtù delle reti di Sarli e Trofa.

Nel turno infrasettimanale dell'Immacolata, mister Longo schiera i suoi con lo stesso undici di domenica scorsa, l'unica eccezione è rappresentata da Vetrugno, al centro della difesa, al posto dello squalificato De Toma. Non convocato Pereyra, appiedato per un turno dal Giudice Sportivo. Di contro il tecnico isolano Mandragora si affida al tandem d'attacco Sarli-Mazzeo, Ercolano parte dalla panchina. Non convocati gli acciaccati Cordua e Saurino.

Allo stadio “Mazzella”, davanti a circa 1500 spettatori (di cui una cinquantina neretini), i padroni di casa partono fortissimo mettendo alle corde il Toro. Dopo tre minuti De Rosa si presenta davanti a Leopizzi, ma il numero uno granata si salva. Al 6' Rizzo strattona in area Mazzeo, per l'arbitro è calcio di rigore. Dal dischetto Sarli non fallisce, Ischia in vantaggio. Il Nardò si riorganizza e reagisce su azione di corner: cross di Pierguidi e stacco di Mirabet, pallone sul fondo di un soffio. Al 40' l'autore del goal Sarli è costretto ad abbandonare il terreno di gioco per infortunio, al suo posto il neo acquisto gialloblu Ercolano. Il primo tempo si chiude con il vantaggio degli isolani.

Nella ripresa l'equilibrio regna sovrano. I granata sono ben messi in campo, l'Ischia si affida al contropiede. Al 70' gli isolani ci provano con un calcio di punizione di Scarlato, di poco a lato. Il Toro nell'arco di dieci minuti sfiora ripetutamente il pareggio. Al 75' è Garat, in area, a provare la conclusione, su cui Incarnato è miracoloso. Poi tocca a Mirabet, con uno dei suoi classici inserimenti su calcio d'angolo. L'Ischia si salva con un po' di fortuna sulla linea. I granata si sbilanciano alla ricerca del pari, ma al 93' arriva la beffa: Trofa si presenta tutto solo davanti a Leopizzi e firma il definitivo 2-0.

Una punizione forse troppo severa per i granata, che non hanno demeritato al cospetto di un Ischia più cinico. La truppa di Longo può tuttavia continuare a godersi il primato in classifica, guardando tutti dall'alto con 31 punti. Due lunghezze più giù proprio l'Ischia in coabitazione con la Sarnese (ko in casa col Campania). Ora il Toro dovrà ricaricare in fretta le pile, domenica i granata faranno infatti visita alla Viribus Unitis.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nardò, sconfitta e... primato. A Ischia ko indolore

LeccePrima è in caricamento