rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
0 °
Candidature entro il 12 aprile / Nardò

Non solo monumenti, ecco la “Mappa del Gusto” per raggiungere le specialità

Con un avviso pubblico l’amministrazione comunale di Nardò chiama a raccolta operatori e titolari di ristoranti tipici, forni e panifici, aziende agricole, cantine, oleifici e masserie per realizzare una mappa destinata a turisti e visitatori

NARDO’ – Un preziosa guida per orientarsi e ricercare non solo strade, monumenti e servizi utili ma anche per andare a colpo sicuro e trovare facilmente le attività ristorative e le specialità enogastronomiche caratteristiche del territorio neretino. E’ in itinere la realizzazione di una prima vera e propria mappa per rintracciare ristoranti, panifici, aziende produttrici di vino o di latticini, masserie di Nardò e dintorni.

Si tratta di un nuovo strumento che sarà a disposizione di tutti, soprattutto dei turisti e visitatori della città, per facilitare l’incontro di coloro che vivono o visitano il territorio con le eccellenze enogastronomiche del territorio stesso.

L’amministrazione comunale, dunque, “disegnerà” nei prossimi giorni la “Mappa del Gusto 2023” con informazioni di natura enogastronomica, itinerari del gusto, tipicità ed eccellenze locali, elenco di servizi distinti per categoria (ristoranti tipici, forni e panifici, produzioni agricole di qualità, aziende lattiero-casearie, cantine, oleifici, aziende vitivinicole, masserie). A tale scopo, è stato pubblicato un avviso finalizzato ad acquisire adesioni da parte di operatori, aziende e soggetti interessati

“L’obiettivo perseguito ha una duplice valenza” spiega l’assessore al Turismo e al marketing territoriale, Giuseppe Alemanno, “da un lato quello di costruire un quadro completo del patrimonio enogastronomico della nostra città, dall’altro dare uno strumento concreto soprattutto ai turisti per orientarsi nell’offerta molto ricca del territorio. Da questo punto di vista Nardò è cresciuta e moltissimi operatori si rivolgono quasi esclusivamente a una platea turistica, la mappa quindi sarà un modo per dare loro visibilità e per aiutarli a farsi trovare con più facilità”.

Gli operatori che intendono far parte della nuova mappa possono presentare una semplice istanza in carta libera e firmata dal legale rappresentante, contenente le informazioni sull’attività da inserire nell’elenco comunale.  

Mappa del Gusto 2

L’istanza dovrà pervenire a mezzo pec (all’indirizzo protocollo@pecnardo.it) oppure con consegna a mano, entro mercoledì 12 aprile, all’ufficio protocollo presso il castello di piazza Battisti. I dettagli dell’iniziativa e il testo dell’avviso sono disponibili al seguente link. Ulteriori informazioni al numero di telefono 0833/838322 o all’indirizzo progetti@comune.nardo.le.it.

“Stiamo cercando di sensibilizzare gli interessati ad aderire” spiega il consigliere delegato al Commercio e alle attività produttive, Lelè Manieri, “in modo da costruire una mappa che sia esaustiva e variegata dell’offerta del territorio in campo enogastronomico. Abbiamo ristoranti, panifici, masserie, aziende che producono e commercializzano vino, latticini, prodotti dell’agricoltura, che esaltano tutti le nostre tipicità enogastronomiche. Sarà utile rintracciarli su una mappa in mano ai turisti che intendono immergersi nei sapori e nel gusto della nostra terra”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non solo monumenti, ecco la “Mappa del Gusto” per raggiungere le specialità

LeccePrima è in caricamento