Notizie da Nardò

Nuova sfida per i rifiuti a Nardò. Il porta a porta si estende anche nelle marine

Già attivo un info point a Santa Maria al Bagno per il ritiro dei bidoni per l’avvio della raccolta differenziata. I cassonetti stradali saranno rimossi

NARDO’ – Mentre in alcune località del litorale ionico si fatica ancora a portar e regime il servizio dei rifiuti nelle marine di Nardò ci si prepara per il nuovo cambio di rotta. Dopo l’annuncio del mese di febbraio entra nel vivo del nuovo servizio di raccolta differenziata porta a porta nelle marine neretine con l’intenzione dichiarata dell’amministrazione comunale di ridurre oltre ai costi in bolletta, anche i disagi di residenti, villeggianti e commercianti che sino ad ora hanno utilizzato i bidoni stradali senza effettuare la differenziazione dei rifiuti. Il servizio porta a porta già da tempo attivo nel centro urbano sarà a breve esteso anche  nelle località di Santa Maria al Bagno, Mondonuovo, Santa Caterina, località Cafari e Torre Inserraglio (esclusi i villaggi dove saranno allestite delle isole ecologiche stradali), per un totale di circa 3mila utenze interessate.

“L’estensione della raccolta rappresenta sicuramente un altro importante tassello verso l’auspicato aumento della percentuale di rifiuto differenziato con notevoli benefici ambientali” spiega l’assessore all’Ambiente Mino Natalizio, “tra poco partiremo anche con la raccolta dell’umido che ci consentirà di raggiungere percentuali ancora più significative. Ai cittadini chiediamo collaborazione perché il servizio raggiunga gli obiettivi auspicati. Tra i quali, in prospettiva, anche obiettivi di risparmio, possibili con la realizzazione degli impianti pubblici su cui c’è la ferma volontà del presidente Emiliano. Impianti che saranno ben distribuiti sui territori per evitare onerosissimi costi di trasporto. Finora, infatti, siamo stati costretti a tariffe vertiginose a causa dell’impiantistica privata che hanno ridotto allo stremo i pugliesi”.

In vista della partenza del nuovo servizio è stato già allestito un info point a cura della ditta Bianco igiene ambientale in quel di Santa Maria al Bagno, in via E. Filiberto 96, dove i cittadini interessati delle località rivierasche possono chiedere informazioni e ritirare il relativo kit dei bidoncini per la raccolta differenziata. L’ufficio è aperto da lunedì al venerdì (dalle 9 alle 12 e dalle 16,30 alle 19,30) e  il sabato dalle 9 alle 12. Per ritirare il materiale è sufficiente esibire il proprio codice fiscale. La fase preliminare di informazione e dotazione dei kit durerà non meno di dieci-quindici giorni, dopodiché il servizio potrà iniziare ad essere rodato con il passaggio della raccolta giornaliera. Nel frattempo il gestore sta procedendo a una serie di avvisi per informare residenti e commercianti della novità e dei passi da compiere, compresi i tempi per la definitiva rimozione dei cassonetti stradali e il lavaggio della sede stradale che li ospita. I consueti recapiti telefonici della Bianco igiene ambientale sono a disposizione di chi ha bisogno di chiarimenti e notizie: basta conttare lo 0833/561513 e il numero verde 800/276611.

Il Comune ritiene necessaria la piena collaborazione da parte di tutti e l’osservanza di poche regole che consentano di mettere nelle migliori condizioni gli operatori incaricati della raccolta. L’invito è stato rivolto a tutti gli utenti e in modo particolare a quelle categorie come i commercianti o gli operatori della ristorazione, che conferiscono significative quantità di rifiuto. L’altra importante novità dei prossimi mesi sarà il potenziamento del sistema di raccolta sull’intero territorio, con l’aggiunta della raccolta del rifiuto organico (previa distribuzione ovviamente del bidoncino dedicato). Si tratta in questo caso di una delle nuove previsioni dell’appalto del servizio integrato dell’Aro 6, di cui è risultata aggiudicataria l’Ati con capogruppo la Bianco igiene ambientale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi frode col gasolio agricolo, undici arresti e 64 indagati

  • Anziana madre non ha sue notizie da giorni e chiede aiuto: 49enne trovato senza vita

  • Militari attendono cassiera a fine turno: addosso parte dell’incasso, sospetti ammanchi per 50mila euro

  • Rapine con autovetture rubate anche durante il lockdown: in tre agli arresti

  • Scampato a un agguato con Kalashnikov, accoltella un uomo per motivi di viabilità

  • Coronavirus “sensibile” ai fattori ambientali: studio di un fisico su temperatura ed escursioni termiche

Torna su
LeccePrima è in caricamento