rotate-mobile
Mellone non si ferma. Famiglie ancora dubbiose / Nardò

Nuovo istituto comprensivo in piazza Pastore, partito il cantiere della futura scuola

Procede la programmazione dell’amministrazione di Nardò che ha messo a regime l’intervento da oltre 8 milioni di euro finanziato dal Pnrr. Il nuovo edificio, una volta completato, sostituirà l’attuale plesso di via XX Settembre che dovrà essere demolito

NARDO’ - È stato avviato il cantiere per la realizzazione del nuovo istituto scolastico comunale che sorgerà in piazza Pastore, nel cuore della zona 167 di Nardò. Non si è infatti arrestato l’iter di costruzione del nuovo plesso che verrà realizzato in sostituzione dell’immobile scolastico, ormai valutato obsoleto, quello del Polo 3 di via XX Settembre, che non possiede più gli standard minimi previsti dalle norme sull’edilizia scolastica e che verrà demolito solo una volta che sarà operativa la nuova scuola.   

L’amministrazione del sindaco Pippi Mellone ha reso noto che uomini e mezzi della ditta esecutrice degli interventi, la Tecnomec Engineering srl di Grumo Appula, sono al lavoro da qualche giorno su quella che sarà una struttura scolastica in linea con la logica della misura del Pnrr che ha finanziato l’opera con 8 milioni e 470 mila euro, interamente a fondo perduto.

Dubbi e perplessità del comitato civico delle famiglie, petizioni e anche la mobilitazione con alcune interrogazioni parlamentari, non hanno posto il freno al progetto e soprattutto all’ipotesi di futuro abbattimento dell’attuale edificio scolastico di via XX settembre (qui l’approfondimento della notizia).  

  scuola piazza Pastore_rendering 1

“Questo è un progetto eccezionale” commenta il sindaco Pippi Mellone, “per una scuola molto grande e all’avanguardia: innovativa, sostenibile, confortevole e sicura. Un intervento che consentirà a quest’area di diventare cuore pulsante della Nardò contemporanea. Una città che, estendendosi nella zona dei Pagani, delle Cenate e fino alle marine, ha ormai spostato il proprio centro di gravità”.

Il nuovo edificio in costruzione sarà sicuro, moderno, inclusivo e sostenibile (ricco di verde, a basso consumo e a ridotte emissioni inquinanti) garantiscano dal Comune. Gli alberi presenti nell’area del cantiere sono stati piantumati nei parchi e nelle aree verdi della città. Il progetto della nuova scuola è stato redatto dagli studi di progettazione Ati Project di Pisa e Archistart studio di Lecce.

L’immobile segue la vocazione suggerita dall’amministrazione comunale di dotare la periferia di un “civic center” come motore di rigenerazione urbana e sociale. La scuola si aprirà a usi extrascolastici con le principali funzioni pubbliche aperte al piano terra intorno ad una corte centrale.

Il progetto, che è la sintesi tra esigenze urbane e didattiche, restituisce un’area pienamente accessibile e funzionale. La configurazione planimetrica degli spazi didattici è caratterizzata dall’impiego di pareti manovrabili che consentono riconfigurazioni degli spazi. Arredi modulari facilitano la flessibilità, mentre l’accessibilità è raggiunta con l’eliminazione delle barriere architettoniche. Al fine di garantire la didattica anche all’esterno il progetto prevede una terrazza, opportunamente schermata, a disposizione di ogni classe.

cantiere scuola piazza Pastore_4

Il commento del Comitato 

"Prendiamo atto della decisione del sindaco di procedere alla costruzione di una nuova scuola ed alla conseguente demolizione dell'Istituto “Dag Hammarskjöld” scrive in una nota Valeria Vicanolo, portavoce del Comitato cittadino Giù le Ruspe dalla scuola, "una decisione che mostra, a chi avesse ancora dubbi, il clima scarsamente democratico che si respira in città".

"Il comitato, infatti, non è stato mai ricevuto nonostante le richieste d'incontro, sistematicamente ignorate. Si rammenta solo che il comitato ha espresso le proprie perplessità che il Comune stesso aveva adombrato al ministero sulla non idoneità del sito scelto per costruire il nuovo plesso. L'amministrazione ha scelto di procedere, dunque, nonostante le sue stesse perplessità".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo istituto comprensivo in piazza Pastore, partito il cantiere della futura scuola

LeccePrima è in caricamento