rotate-mobile
Il progetto del Comune / Nardò

Nuovo murale dedicato alle antiche origini della città: toro e guerriera colorano il palazzo

L’opera di street art ultimata sulla facciata di uno degli immobili popolari di via della Costituzione. Lo ha realizzato Rame 13, artista pisana. È la prima creazione della nuova serie di Festart che prevede nuove "attrazioni" negli spazi urbani

NARDO’ – Un nuovo murale sulla facciata dei palazzoni popolari nella periferia di Nardò. La realizzazione dell’opera di street art raffigura un toro che si abbevera e che porta in groppa una donna preistorica, una guerriera, che raccoglie dell’acqua con un’anfora. Dal vaso tra le sue mani, infatti, si scorge fuoriuscire un incontrollato e lungo getto d’acqua.

La “cornice” è il periodo preistorico, segnalato dalle decorazioni sull’animale e sulla donna. In questo modo l’artista Rame13 ha voluto rappresentare Nardò e le sue origini, attraverso il nuovo murale che si ispira allo stemma della città e alla sua nascita leggendaria. Una poetica carica di significati e colori, in cui “esplode” tutta la bravura della poliedrica artista pisana.

L’opera di street art è stata appena completata sulla facciata laterale di un condominio Arca Sud in via della Costituzione, nella zona 167.  

“La street art rende innegabilmente più belli i quartieri e la città, oltre a fornire spunti di riflessione e conoscenza” spiega il consigliere con delega specifica, Gianluca Fedele, “l’opera di Rame 13 è un omaggio alle origini di Nardò, con un immaginario ispirato alla leggenda del toro e con un tocco molto colorato, nello stile unico della sua bravissima autrice. Questo è il primo di una serie di murales che nasceranno nei prossimi mesi nell’ambito di Festart e con i quali vogliamo continuare l’opera di rigenerazione di spazi e immobili urbani. La street art, del resto, è un’espressione artistica su cui abbiamo investito con molta convinzione”.

Il murale su via della Costituzione è infatti il primo di una nuova, lunga, serie di opere artistiche urbane che compariranno su vari profili della città entro la fine della prossima estate. Lo scorso anno, infatti, il Comune di Nardò ha avviato un’indagine conoscitiva per rilevare l’interesse di artisti italiani e stranieri a realizzare nuovi murales, mettendo a disposizione per la prima volta anche delle risorse finanziarie.

Il progetto si chiama “Festart-Festival della Street Art” e vuole promuovere la rigenerazione del territorio attraverso l’arte contemporanea e quindi nuove opere di street art, anche attraverso la vetrina di un vero e proprio festival. L’organizzazione è stata affidata all’associazione di promozione sociale Walls of World, attiva sin dal 2014 con Viavai Project, un progetto multidisciplinare di carattere artistico-culturale che ha avviato un processo di ricerca, sperimentazione e progettazione partecipata insieme ad artisti contemporanei internazionali.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale

murale Rame 13-3

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo murale dedicato alle antiche origini della città: toro e guerriera colorano il palazzo

LeccePrima è in caricamento