Giovedì, 29 Luglio 2021
Nardò

Positivo ai controlli antidoping il portiere Sakho. Rischia squalifica

La Procura antidoping ha deferito l'estremo difensore senegalese del Nardò calcio dopo il responso dei controlli della gara casalinga contro il Potenza. Analisi positive ad un metabolita della cocaina. Chiesta squalifica di 2 anni

@TM News/Infophoto

NARDO’ - Nell’elenco dei cinque atleti, di cui tre calciatori, deferiti nella giornata di ieri dall’ufficio della Procura antidoping figura anche il portiere 23enne di nazionalità senegalese del Nardò calcio, Mamadou Sakho. E per l’estremo difensore granata ora c’è anche il rischio di una pesante squalifica di due anni. E’ il provvedimento sanzionatorio richiesto dallo stesso organo di controllo dopo aver provveduto al deferimento del portiere Sakho, tesserato della Figc, al competente organismo giudicante federale in seguito al responso dei controlli antidoping effettuati il 16 dicembre scorso dopo la gara casalinga tra il Nardò e il Potenza.

Secondo la motivazione contenuta nella nota ufficiale della Procura antidoping il deferimento del  calciatore senegalese è imputabile “alla violazione dell'art. 2.1. del Codice Wada in relazione alla positività per presenza di metabolita di tetraidrocannabinolo, benzoilecgonina (metabolita della cocaina) e cocaina, riscontrata in occasione del controllo antidoping disposto dalla Commissione ministeriale ex lege 376/2000 al termine della gara di campionato Serie D girone H, Nardò Calcio-Città di Potenza, svoltasi a Nardò il 16 dicembre 2012, con richiesta di squalifica per 2 anni”.

Per la cronaca nella gara in questione, che ha visto la vittoria sul campo dei granata di mister Luca Renna per 3-0, Sakho è rimasto in panchina in qualità di secondo portiere mentre la porta del Nardò era difesa dal giovane Alessandro Mirarco.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Positivo ai controlli antidoping il portiere Sakho. Rischia squalifica

LeccePrima è in caricamento