rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Dopo l'attività di controllo / Nardò

Rifiuti conferiti male o abbandonati: sanzioni sul litorale neretino

Ispettori ambientali e polizia locale di Nardò hanno fatto controlli nei pressi di attività commerciali e di ristorazione e, con fototrappole mobili, in alcune aree oggetto di depositi incontrollati

NARDÒ - Ammonta a 2mila 340 euro l'importo delle sanzioni comminate da ispettori ambientali e polizia locale di Nardò in tema di conferimento di rifiuti. Le verifiche hanno riguardato da una parte le zone a ridosso di attività di ristorazione e commerciali nelle località di mare, dall'altra sono il risultato della collocazione temporanea di fototrappole in aree periferiche o di campagna dove sono più frequenti i fenomeni di abbandono.

Nel primo ambito sono state due le sanzioni per conferimento irregolare, nel secondo, invece, quattro per violazione dell'ordinanza che vieta il deposito incontrollato di rifiuti su suolo pubblico. 

“L’attività di controllo di ispettori ambientali e Polizia Locale è necessaria – ha spiegato il consigliere delegato ai Servizi Ecologici, Pierpaolo Giuri – anche perché la stragrande maggioranza dei cittadini fa correttamente la raccolta differenziata e non abbandona rifiuti per strada e, in qualche modo, occorre tutelarla. Dopo anni di raccolta porta a porta, di operatività dell’ecocentro e di servizi annessi, come il ritiro a domicilio degli ingombranti, non è concepibile chi pretende ancora di buttare la spazzatura dove capita o di differenziare a piacimento”.

sanzioni ispettori ambientali_3-2

“È necessario uno sforzo da parte di tutti – ha aggiunto la consigliera delegata al Decoro urbano, Anna Lisa Cuppone – per avere una città pulita e in ordine. Soprattutto alle porte di una stagione in cui la popolazione residente sul nostro territorio cresce moltissimo. Ci sono precise incombenze a carico di chi svolge il servizio di igiene urbana, ovviamente, ma prima ancora ci sono i doveri di noi cittadini, chiamati a osservare basilari regole di rispetto del contesto che ci circonda”.

I destinatari delle sanzioni per abbandono di rifiuti sono stati segnalati all'ufficio Tari per i conseguenti accertamenti: in molti casi, infatti, si tratta di persone sconosciute all'anagrafe tributaria. L'amministrazione comunale di Nardò ha assicurato che i controlli non si fermeranno perché l'obiettivo è quello di assicurare igiene e decoro nel corso della stagione estiva quando sul litorale si determina una pressione notevole, tra residenti della zona e i turisti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti conferiti male o abbandonati: sanzioni sul litorale neretino

LeccePrima è in caricamento