Domenica, 1 Agosto 2021
Nardò

Bar e ristorante abusivi davanti al mare. Sigilli sul litorale di Sant’Isidoro

La guardia costiera di Gallipoli è intervenuta sequestrando un’area di circa mille metri quadrati in area demaniale marittima. Il proprietario, che non avrebbe peraltro mai sanato la situazione, è stato denunciato all’autorità giudiziaria

SANT’ISIDORO (Nardò) – I militari della capitaneria di porto di Gallipoli, questa mattina, hanno posto i sigilli ad un’area di circa mille metri quadrati sulla quale erano stati realizzati un bar e un ristorante – pizzeria senza alcuna autorizzazione, in località Sant’Isidoro, marina di Nardò.

L’occupazione abusiva è stata fatta, peraltro, in zona paesaggistica e dunque sottoposta a vincolo. Il proprietario della struttura è stato denunciato all’autorità giudiziaria. Ma oltre alla sottrazione del demanio al libero accesso, la guardia costiera sottolinea anche il danno patrimoniale per l’erario perché la violazione del pubblico demanio non è stata mai sanata, pur essendo state predisposte le modalità per la regolarizzazione. Di conseguenza, per la casse dello Stato, sono venuti a mancare anche i canoni previsti dalla normativa.

Prosegue dunque l’attività di repressione dell’abusivismo lungo il tratto settentrionale della costa jonica salentina e che sta interessando prevalentemente il litorale di Porto Cesareo e località limitrofe.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bar e ristorante abusivi davanti al mare. Sigilli sul litorale di Sant’Isidoro

LeccePrima è in caricamento