Notizie da Nardò

Guardie zoofile trovano una gabbia abbandonata: dentro criceto lasciato morire al freddo

Il piccolo roditore è stato trovato in mattinata, sulla via provinciale che collega Nardò a Copertino. Qualcuno lo ha abbandonato sul ciglio della strada, e l’animale è deceduto. Impossibile risalire all’autore del gesto: la zona è sprovvista di videocamere

La gabbia col roditore senza vita

NARDO’ - Il Nucleo guardie zoofile di Nardò, durante un normale servizio di perlustrazione questa mattina, hanno rinvenuto una gabbia abbandonata sulla strada che collega Nardò a Copertino, con dentro un criceto. Purtroppo le guardie sono arrivate troppo tardi; il piccolo roditore era già senza vita, forse a causa del freddo della notte prima.

 Ora si cerca di capire chi abbia potuto compiere un simile gesto, le speranze di individuare il responsabile sono scarse, le abitazioni vicine non dispongono di telecamere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La gabbia è stata abbandonata vicino ad alcune abitazioni, in modo ben visibile, forse volutamente ma per il povero animale è andata male, nessuno si è fermato per verificare se vi fosse qualche animale all’interno. All’arrivo delle guardie dell’Aeop, ormai non vi era più nulla da fare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’incredulità a Casarano: "Insospettabile, potrebbe allora accadere a chiunque”

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio, il 21enne non nega: “Da quanto mi stavate pedinando?”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento