Domenica, 25 Luglio 2021
Nardò Via Gallipoli

Controlli della Polfer sui trafficanti di "oro rosso". Scoperte tre tonnellate in una ditta

Gli agenti del Compartimento per la Puglia, la Basilicata ed il Molise hanno rinvenuto un'ingente quantità di rame, nascosta nell'area di un'azienda di Nardò. Oltre a varie componenti metalliche, numerosi cavi asportati dai pali della corrente elettrica

Foto di repertorio

NARDO’ – E’ una delle attività più redditizie del momento. Oltre tre tonnellate di metalli, tra cui anche cavi in rame e altre componenti sottratte dagli impianti pubblici di telefonia ed corrente elettrica. Questa la scoperta che, nella giornata di giovedì, è stata fatta dagli agenti de polizia ferroviaria del Compartimento per la Puglia, la Basilicata ed il Molise.

L’ingente quantità di materiale era custodito nell’area di una ditta alla periferia di Nardò, la “Egidio Presta e figli”, specializzata nella rottamazione di parti metalliche. Il ritrovamento è avvenuto dopo un periodo di lunghe indagini da parte del nucleo in provincia di Lecce, tra le quali quelle che portarono allla scoperta di centinaia di vasi sottratti da un cimitero della provincia, come avvenne in un'altra ditta di Surbo tempo addietro.

Controlli che proseguiranno per contrastare il fenomeno, ed evitare che si protragga nel tempo, con gravi ricadute sociali ed economiche, così come avvenuto già a partire dai mesi scorsi nella vasta operazione denominata “Action day”, eseguita da carabinieri e polizia in un’azienda della zona industriale di Lecce, o nell’altra, sempre a maggio, nel blitz ribattezzato “Papira”, nel quale scattarono nove ordinanze di custodia cautelare, eseguite dai militari dell’Arma di Maglie, nei confronti di altrettante persone indagate per il furto di rame dai campi fotovoltaici, cimiteri e campi sportivi.

Soltanto quattro giorni addietro, inoltre, un maxi bottino, a base del metallo più ricercato del momento, di circa sette quintali, fu rinvenuto da un carabiniere fuori servizio sulla via tra il capoluogo salentino e Surbo. L’autore 44enne del furto nell’azienda, fu arrestato in flagrante poco dopo.

                                                                                                        

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli della Polfer sui trafficanti di "oro rosso". Scoperte tre tonnellate in una ditta

LeccePrima è in caricamento