Nardò

"Scala" 12 pali Telecom e ruba oltre un quintale di rame. Denunciato 31enne

Un uomo neretino di 31 anni, originario di Nardò e già noto alle forze dell'ordine, è stato deferito per aver sottratto 300 metri di "oro rosso" dai tralicci Telecom, per poi rivenderli ad una fonderia, in cambio di una somma di 500 euro

NARDO’ – Come per gli oggetti preziosi, rubati e poi ceduti ad alcuni  “compro oro” senza scrupoli, lui ha pensato di rivendere “oro rosso” ad una fonderia, spacciandolo per suo. Un uomo di 31 anni, originario di Nardò, è stato deferito per furto, nel primo pomeriggio, dai carabinieri  della compagnia di Gallipoli.

Si tratta di C.D. , già noto alle forze dell’ordine, che avrebbe “scalato” una dozzina di tralicci della società italiana Telecom, nelle campagne alla periferia neretina, per impossessarsi di cavi in rame. Trecento metri in tutto, per un peso complessivo di circa 120 chilogrammi.

Il 31enne ha accatastato tutto il materiale, per poi recarsi presso un’azienda di Galatone, specializzata nella fusione della lega metallica, dove ha rivenduto il suo originale bottino. All’arrivo dei militari dell’Arma, che intanto avevano avviato le indagini, partendo proprio dalla ditta, dove gli inquirenti erano convinti potesse trovarsi il maltolto, parte dei cavi erano già stati ceduti e soprattutto fusi, rendendo di fatto impossibile ricostruire dettagliatamente la quantità della refurtiva.  Ma fruttando all’uomo una somma di circa 500 euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Scala" 12 pali Telecom e ruba oltre un quintale di rame. Denunciato 31enne

LeccePrima è in caricamento