rotate-mobile
Venerdì, 31 Maggio 2024
Nardò

Schola sarmenti da applausi ma la spunta il Monteroni al tie-break: aggancio in vetta

Ospiti hanno la meglio e riescono nell'obiettivo di riprendere gli avversari in testa alla classifica

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

NARDÒ - Si gioca la prima giornata di ritorno in campionato con una cornice di pubblico straordinaria ad esaltare ancora di più questa gara dalle grandi attese. Come nelle previsioni questo big-match, tra le prime due della classe, ha regalato emozioni e grande spettacolo sul parquet neretino. Schola Sarmenti e Leo Costruzioni hanno dato vita ad un incontro di alto livello con la squadra ospite che vince meritatamente agganciando il Nardò in testa alla classifica.

1° Set: Finalmente parte il tanto atteso scontro diretto in un clima elettrizzante con le due squadre che non si risparmiano e si danno battaglia punto a punto rincorrendosi e sorpassandosi a vicenda. Il set non concede pause e la tensione è tangibile in virtù della posta in palio. Tanto equilibrio fino alla fine ma vince il Nardò per 25-23.

2° Set: Si riparte con la stessa intensità del primo ma con più errori da ambo le parti. La squadra ospite si porta avanti mentre il Nardò sembra un po’ confuso e fa fatica a rimanere in scia dell’avversario. La concentrazione del Monteroni non concede molto alle padroni di casa che vengono distanziate sul 17-21 per poi cedere sul 19-25.

3° Set: Fino al 21-24 questo parziale rispecchia fedelmente il precedente ma un’improvvisa impennata d’orgoglio del Nardò lo porta sul 24-24 e con azioni spettacolari si arriva prima sul 25-26 e poi sul definitivo 25-27 per il Monteroni che va sul 2-1.

4° Set: Subito in evidenza un atteggiamento più spregiudicato del Nardò che parte a spron battuto con tanta aggressività e pochi errori. Si arriva così sul 11-4 e si prosegue con un Monteroni che appare sorpreso e rimane sempre molto lontano dalla squadra granata che vola con autorità fino alla vittoria del parziale per 25-15.

5° Set: Avvio con una leggera supremazia delle ospiti che, complice qualche errore di troppo del Nardò, si portano avanti sul 3-6. Il sostanziale equilibrio tra le due compagini viene rotto da un calo di concentrazione delle granata, le avversarie prendono il controllo del set e lo vincono per 8-15 conquistando così il match.

Il Mister Alemanno – “Nelle gare importanti ci facciamo trovare sempre pronti con prestazioni di grande spessore soprattutto dal punto di vista agonistico. Sapevamo che sarebbe stato un match di altissimo livello e che dovevamo giocarcela fino all’ultimo. Così è stato e un grande merito va sicuramente al Monteroni che ha disputato un’ottima gara. Resta il rammarico poiché non abbiamo ancora raggiunto quella maturità che ci permetterebbe di essere più lucidi e cinici nei momenti clou per concretizzare il gioco espresso. Abbiamo giocato in maniera straordinaria ma a fasi alterne e manca ancora quella continuità che porta a dare più risultati alle prestazioni. La sconfitta brucia perché se avessimo vinto il tie-break avremmo meritato la vittoria e si parlerebbe di un’altra gara”.

La capitana Federica Buccarella – “Alla fine, dopo oltre due ore e mezzo, eravamo sfinite e questo la dice lunga sull’intensità emotiva e fisica della gara che è stata giocata da entrambe le parti con ritmi altissimi e scambi infiniti. C’è rammarico perché siamo consapevoli di aver dato tutte il massimo ma siamo soddisfatte nonostante la sconfitta”. Le due squadre: Schola Sarmenti Nardò: Chirivì, Buccarella (K), Calasso, Basciano, Barba, Refolo, Sanasi (L) 1° allenatore: Alemanno, 2° allenatore: De Micheli Leo Costruzioni Monteroni: Greco, Boscolo, D’onofrio, De Nigris, Albanese, Caramuscio, Monti (L) 1° allenatore: Polimeno, 2° allenatore: Pati

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Schola sarmenti da applausi ma la spunta il Monteroni al tie-break: aggancio in vetta

LeccePrima è in caricamento