Notizie da Nardò

Protagonista nelle lotte dei braccianti. Il sindaco Risi ricorda Uccio De Marco

Nardò ha perso un cittadino illustre. In prima linea, nel dicembre del 1949, dell'occupazione delle terre incolte dell'Arneo, De Marco è stato uno di principali artefici della locale sinistra democratica. Il cordoglio del primo cittadino di Nardò

NARDO' - Se ne è andato tre giorni dopo la festa dei lavoratori che tanto ha onorato con la sua attività politica e prima ancora con la sua militanza nei luoghi del conflitto. Uccio De Marco, protagonista dell'occupazione delle terre incolte dell'Arneo, nel dicembre del 1949, è deceduto a 89 anni.

Il sindaco di Nardò, Marcello Risi, lo ha voluto ricordare con le parole che seguono: "Mite, generoso, coerente. Da ragazzino, nel dicembre del 1949, partecipò all'occupazione delle Terre del'Arneo. Minuto di corporatura, ma con la bandiera rossa stretta fra le mani. Fu uno dei protagonisti di quelle lotte. Con Nino Buffo, Uccio Casaluce, Totò Mellone, Walter My. Simboli di una generazione che nel primissimo dopoguerra cominciò a costruire il futuro della sinistra democratica nel nostro paese ancorandolo profondamente IMG_11051466585012-2alla battaglie a favore degli ultimi. A quell'epoca gli ultimi erano i braccianti. Furono i semi delle battaglie democratiche, che fra vittorie e sconfitte, hanno fatto la storia della sinistra neritina del '900". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Uomini come Uccio De Marco - ha proseguito il primo cittadino - hanno insegnato a quelli come me che sono venuti dopo che la sinistra deve essere innanzitutto coerenza, sacrificio, attenzione verso coloro che hanno di meno. Lo ricordiamo per quello che è stato: un militante della democrazia. Con la sua bandiera rossa, con la sua voce bassa, con le sue rughe di una vita di lavoro, con il suoi occhi lucidi. Sono gli uomini di questa pasta che danno un senso all'appartenenza. Addio, compagno Uccio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Duplice omicidio, il 21enne non nega: “Da quanto mi stavate pedinando?”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento