Nardò

Sigilli a discarica abusiva: rifiuti per colmare dislivello di cinque metri

Intervento dei carabinieri del nucleo operativo ecologico in territorio di Nardò. Sequestrata un'area di settemila metri quadrati, denunciata la proprietaria

I carabinieri del Noe nel sito sequestrato.

NARDO’ – Rifiuti speciali, anche pericolosi, ammassati all'interno di un’area di settemila metri quadrati per ripianare un dislivello di circa cinque metri. Continuano a spuntare come funghi, nella campagne salentine, discariche abusive mentre oramai gran parte dell’opinione pubblica è molto più sensibile che in passato ai temi della salvaguardia ambientale e della relazione tra condizioni di salute e fattori di inquinamento e contaminazione.

20170302_105743-2I carabinieri del nucleo operativo ecologico di Lecce sono intervenuti in località Castelli-Arene, nel territorio di Nardò, nel corso di una programmata attività di controllo trovando inerti da demolizioni edili, residui di rifacimento del manto stradale, lastre di calcestruzzo e in cemento e amianto, imballaggi di plastica, materiale elettrico, sanitari, tronchi di palma e altra sfalci. Tutto stipato per colmare precedenti attività di escavazione.

L’area, parzialmente recintata e del valore di circa centomila euro, è stata sottoposta a sequestro preventivo d’urgenza mentre la proprietaria è stata denunciata a piede libero per gestione illecita di rifiuti speciali, pericolosi e non, e per esercizio di discarica abusiva.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sigilli a discarica abusiva: rifiuti per colmare dislivello di cinque metri

LeccePrima è in caricamento