rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Nardò Nardò

Migranti, disinfestazione e tutela di Portoselvaggio. Le ultime iniziative da Nardò

Sono stati divulgati dall'amministrazione neretina i nuovi servizi in vista dell'estate, come le misure di sostegno per i lavoratori stagionali e le disinfestazioni nella cittadina e nelle marine del territorio. Il sindaco, Marcello Risi, è inoltre intervenuto sulla tutela del parco ionico, esortando a muoversi "nel solco delle battaglie ambientaliste"

NARDO’ – Le nuove iniziative da parte del Comune di Nardò e di associazioni di volontariato riguarderanno i servizi ai migranti, la gestione di quelli di Portoselvaggio e, infine, l’affidamento dell’incarico di disinfestazione e derattizzazione per la cittadina e le marine.

Diverse decine di pasti caldi verranno, infatti, serviti ogni sera ai lavoratori migranti extracomunitari nella mensa della Caritas, presso il seminario diocesano di Via Incoronata. Un bus navetta del comune è gratuitamente a disposizione dei lavoratori che, privi di mezzi di locomozione, devono raggiungere la mensa partendo da contrada Boncuri e contrada Arene. In quest’ultimo punto sorge, infatti, l'area comunale con tende e fabbricati, a disposizione dei lavoratori senza dimora.

Circa cento lavoratori quest'anno alloggiano in abitazioni private prese in affitto dagli stessi lavoratori o dia rispettivi dai datori di lavoro. L’amministrazione locale, inoltre, ha attivato, un moderno ed efficiente sportello mobile per gli immigrati che funzionerà dodici mesi l'anno. Dall’ente neretino fanno anche sapere che il servizio di disinfestazione e deblattizzazione del territorio comunale. Il nuovo contratto, per un importo totale di oltre 2mila euro, avrà la durata di un anno. Gli interventi saranno effettuati nel centro abitato e in prossimità di luoghi particolarmente sensibili come scuole, uffici, centri sportivi, aree mercatali e cimitero.  

La disinfezione contro le zanzare riguarderà soprattutto il centro abitato e le zone a forte presenza turistica, con speciali interventi per debellare eventuali focolai di sviluppo larvale. Il contratto prevede anche, su chiamata straordinaria, interventi per eventuali emergenze sanitarie, causate da infestazioni di insetti particolarmente pericolosi. Sempre sul fronte delle marine, infine, il primo cittadino di Nardò, Marcello Risi, è intervenuto sulla gestione  dei servizi del Parco di Portoselvaggio.

 “E' il momento delle scelte. Vorrei che fossero il più possibile condivise, equilibrate, senza strappi. La storia straordinaria del parco di Portoselvaggio impone a tutti responsabilità e lungimiranza. Un luogo simbolo dei valori della nostra comunità. E sui simboli e sui valori una grande comunità non si divide. Ha, invece, il dovere di ritrovarsi”. Risi ha spiegato che su Portoselvaggio l’amministrazione comunale deve muoversi nel solco delle battaglie ambientaliste e progressiste che hanno segnato la nascita del parco e ne hanno fatto una delle località più suggestive dell’intero Mediterraneo. Il sindaco ha infine concluso che l’altissimo valore simbolico di Portoselvaggio e l’importanza strategica che riveste per il futuro della comunità dovrebbero spingere tutte le forze politiche cittadine ad un confronto senza pregiudizi e senza contrapposizioni precostituite.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migranti, disinfestazione e tutela di Portoselvaggio. Le ultime iniziative da Nardò

LeccePrima è in caricamento