menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'immobile abusivo

L'immobile abusivo

Si rifiuta di demolire l’immobile abusivo. Ai domiciliari un 64enne

Nonostante le disposizioni del Comune che gli intimavano la distruzione del prefabbricato di oltre 140 metri quadrati, un neretino si è rifiutato di adempiere. Il Tar gli ha dato torto: per lui anche una multa di 6mila euro

NARDO’ - Aveva edificato un immobile, adibito a civile abitazione di 140 metri quadrati ed un locale retrostante di  ulteriori 42, in località “Cicirizzo” a Nardò. Il tutto,  in assenza di permesso di costruire.

Il proprietario, Gregorio Falconieri, 64enne del luogo, titolare di un’azienda agricola, nonostante l’intimazione a demolire emessa dal settore vigilanza del Comune di Nardò, non ha rispettato le disposizioni, presentando un ricorso – poi perso-  al Tribuanle amministrativo regionale.

Gli agenti del commissariato di Nardò, come disposto dalla procura della Repubblica di Lecce, hanno pertanto eseguito un’ordinanza che prevede la detenzione domiciliare del proprietario, un mese e dieci giorni. Il 64enne, inoltre, dovrà pagare una multa di 6mila euro.

Con lo stesso provvedimento è stato disposto che l’immobile abusivo potrà essere acquistato al patrimonio del comune neretino. Qualora l’amministrazione non dovesse procedere all’acquisizione, resterà a disposizione della procura della Repubblica di Lecce per la successiva demolizione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento