Nardò

Tamponamento a catena al semaforo della Nardò-Avetrana

Tre auto ferme ad attendere il rosso sono state "infilate" da una Renault 19 con a bordo due senegalesi. Impatto spettacolare e auto distrutte, ma ferite fortunatamente lievi per i conducenti

Il tamponamento è stato spaventoso, ma, fortunatamente per i conducenti, le conseguenze, almeno a livello fisico, piuttosto lievi. Intorno a mezzogiorno, lungo la Nardò-Avretrana, al dodicesimo chilometro, in prossimità di un semaforo, una Renault 19 guidata da un senegalese di 25 anni residente a San Cesario, in compagnia di un suo connazionale di 30 anni, arrivando a tutta velocità ha finito per combinare una sorta di spaventosa carambola.


Non frenando in tempo utile, l'extracomunitario ha infatti infilato una Mercedes 190 guidata da un 70enne di Leverano, che a sua volta è andata ad urtare contro una Fiat Marea con a bordo un ragazzo e tre ragazze di San Cesario, che infine ha tamponato una Opel Astra di proprietà di un 48enne di Lecce che con sé aveva altre tre persone. Tutte e tre queste auto erano ferme al semaforo, in attesa che scattasse il rosso. I loro mezzi, secondo quanto accertato dai carabinieri della compagnia di Campi Salentina, hanno subito danni piuttosto ingenti. Le persone coinvolte nello scontro hanno invece riportato ferite non gravi e sono state medicate presso gli ospedali di Copertino e Galatina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tamponamento a catena al semaforo della Nardò-Avetrana

LeccePrima è in caricamento