Nardò

Toro tra applausi e sconfitta, esulta la Viribus Unitis

Nell'ultima gara in casa del torneo, il Nardò ha perso per 1 a 2 con i campani, ma è stato ugualmente acclamato dai suoi sostenitori. Salvezza centrata con largo anticipo dalla truppa di mister Longo

Foto di Walter Macorano

 

NARDO' - Il Nardò esce tra gli applausi. E' appena terminata la gara con la Viribus Unitis, che espugna il “Giovanni Paolo II” per 1-2, ma dagli spalti per la squadra granata solo complimenti e ringraziamenti. Una sconfitta, la terza consecutiva, che non inficia quanto di buono fatto dalla truppa di Longo, che ha centrato la salvezza, nonostante tutti i problemi societari, con largo anticipo.

Per l'ultima davanti ai propri sostenitori il tecnico di Trepuzzi deve rinunciare allo squalificato Manco. A centrocampo De Razza scala al centro, Aventaggiato sostituisce l'acciaccato Mariano. In prima linea Patera e Colucci a supporto di Taurino. Dalla parte opposta i rossoblu si affidano all'estro di Solimene, che giostra sulla destra. Davanti spazio a Tedesco con Sergi.

Nel primo tempo le emozioni scarseggiano, il taccuino degli addetti ai lavori resta praticamente vuoto. L'allenatore della Viribus Cioffi deve rinunciare, dopo 24 minuti, a Sergi per una botta alla schiena. Al suo posto Aurino. Succede poco o nulla, il Nardò prova a pungere senza successo. Sono gli ospiti a cercare con più insistenza la vittoria, ma sempre con manovre a dir poco confuse. Il primo tempo si chiude a reti bianche.

La ripresa ha tutt'altro ritmo. Già al 49' Aurino si fa notare per un sinistro a giro che sfiora il palo. Una manciata di minuti più tardi botta da fuori di Solimene, Salerno blocca sicuro. Al 61' bella serpentina di Tedesco che conclude dal limite, ancora provvidenziale il portiere granata. Il Nardò sembra in affanno. Siamo al 64' quando Aurino si divora da pochi passi il gol di testa. Il Toro reagisce e risponde con Colucci, che su sponda di un positivo Aventaggiato, scaglia un sinistro che termina alto.

Al 70' la Viribus passa in vantaggio: cross dalla sinistra di Cioffi e colpo di testa di Aurino che centra il palo, sul rimbalzo si avventa Tedesco che appoggia in rete. I granata non ci stanno: pochi secondi dopo capovolgimento di fronte, Palma si libera di un avversario e dal limite col destro (non il suo piede preferito) inventa una parabola a giro che bacia il palo e batte Vigliotti. Il caldo a questo punto si fa sentire. Tutto lascia pensare che il match possa terminare sull'1-1 quando, all'88', Cioffi di rapina insacca il gol che vale i tre punti. Dopo sei minuti di recupero il Toro si arrende.

Con questi tre punti, ad una gara dal termine, la Viribus prende ossigeno in ottica salvezza. Con ogni probabilità i campani disputeranno i play-out. Il Nardò, come detto, si congeda col proprio pubblico tra gli applausi. Ora per i granata ultimo appuntamento della stagione, nel prossimo turno, nella tana della Real Nocera. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Toro tra applausi e sconfitta, esulta la Viribus Unitis

LeccePrima è in caricamento