rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Votato all'unanimità dall'assise / Nardò

Tutela integrale di Porto Selvaggio, dal consiglio ok al Piano del Parco

L’assise comunale neretina chiude la prima fase di un percorso lungo più di dieci anni per l’adozione dello strumento di salvaguardia dei valori naturali, ambientali, storici, culturali e antropologici dell’area protetta. Ora osservazioni e la procedura per la Vas

NARDO’ - Nuovo sigillo per lo strumento di pianificazione essenziale per ampliare le forme di tutela e valorizzazione degli aspetti naturali, ambientali, storici, culturali e antropologici del parco di Porto Selvaggio. Dopo il via libera della giunta comunale, nello scorso anno, ora è stato il  consiglio comunale neretino ad approvare, nella sua ultima seduta, e all’unanimità, il Piano territoriale del parco naturale regionale.

Si tratta come detto dello strumento che consente la tutela dei valori ambientali e culturali del parco, ovvero il patrimonio naturale, paleontologico, storico e antropologico espresso dal suo paesaggio. Nel dettaglio, tra le altre cose, il piano disciplina l’organizzazione generale del territorio e la sua articolazione in aree caratterizzate da forme differenziate di uso, godimento e tutela e stabilisce vincoli, destinazioni di uso pubblico e privato, sistemi di accessibilità veicolare e pedonale, indirizzi e criteri per gli interventi su flora, fauna e ambiente naturale in genere.

Dopo l’adozione il piano sarà pubblicato per un periodo di quaranta giorni durante i quali chiunque può prenderne visione, estrarne copia, fornire osservazioni e contributi. La stessa adozione serve ad avviare il procedimento di Vas, che comprende la Valutazione d’incidenza ambientale e la compatibilità paesaggistica dello strumento.

“Questo è l’approdo di un iter iniziato oltre dieci anni fa e meritano un ringraziamento, per il lavoro meticoloso e faticoso che hanno fatto, gli uffici comunali, esperti e professionisti esterni all’ente, la direttrice del Museo della Preistoria, Filomena Ranaldo e naturalmente l’ex assessore Mino Natalizio”commenta l’assessore con delega ai Parchi, demanio e aree protette, Andrea Giuranna, “il Piano è lo strumento che ci consentirà di tutelare al meglio natura, paesaggio, valori archeologici, identitari e storici del nostro parco. Basti pensare alla necessità stringente che abbiamo di proteggere l’enorme patrimonio rappresentato dalle emergenze archeologiche di quest’area così preziosa del territorio neretino. Invito tutti in questi 40 giorni a fornire il proprio contributo e a partecipare a un processo collettivo di difesa di Porto Selvaggio”. 

Sempre nella seduta di ieri del consiglio comunale è stata approvata una importante variante al progetto del parcheggio di via Edrisi a Santa Maria al Bagno. Nel dettaglio, si tratta della traslazione della rotatoria all’ingresso del parcheggio ai fini del miglioramento del progetto nel suo complesso. Anche questa delibera è stata votata all’unanimità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tutela integrale di Porto Selvaggio, dal consiglio ok al Piano del Parco

LeccePrima è in caricamento