Venerdì, 24 Settembre 2021
Nardò Nardò

Ultimato il restyling di piazza Sant’Antonio. Domenica la riconsegna alla città

Completato il progetto di riqualificazione nel cuore del centro storico di Nardò. Dopo la chiesa nuovo look anche per i vicoli circostanti

NARDO’ - Dopo il recupero della chiesa che campeggia in una porzione rilevante del centro storico di Nardò, giungono in dirittura d’arrivo anche i  lavori di restyling attorno al nucleo centrale di piazza Sant’Antonio. E domenica prossima, a partire dalle 20, con il tradizionale taglio del nastro, si procederà all’inaugurazione e alla restituzione dell’intera  area (per diversi mesi interessata dal cantiere) alla città. Oltre alla piazza, l'intervento ha coinvolto anche alcune vie limitrofe, in particolare via San Giovanni, via Angelo delle Masse e parte di via Osanna, con lavori sulla pavimentazione e il rifacimento dei sottoservizi. “La riqualificazione della Piazza porterà un miglioramento delle condizioni di vivibilità del quartiere, con positive ripercussioni su tutto il centro storico” il commento dell'assessore ai lavori pubblici Antonio Filograna, “le opere realizzate infatti, oltre ad aver influito sulla qualità urbana, grazie anche ai materiali utilizzati, hanno contribuito ad incrementare il verde e gli spazi pubblici fruibili dall'intera collettività”.

Gli intereventi realizzati dall’impresa Caporale srl di Gravina di Puglia, hanno eseguito lo schema progettuale redatto dal raggruppamento temporaneo di architetti della Genius Loci (Roberto Bozza, Sergio Rollo e Guido Bruzzi) che aveva partecipato al concorso di idee lanciato dal Comune nel marzo del 2014. Un progetto di riqualificazione che l’amministrazione comunale del sindaco Marcello Risi ha potuto realizzare grazie ai fondi messi a disposizioni da un bando della Regione e che prevedeva interventi per oltre un milione di euro.

L’area interessata dagli interventi di riqualificazione  è il nucleo centrale di  piazza Sant’Antonio e dalla piazzetta adiacente che si è formata con la demolizione di vecchie abitazioni, un tratto di via Osanna (tra piazza Sant’Antonio e via Cairoli), due tratti di via San Giovanni (quello tra via Zuccaro e piazza Sant’Antonio e quello tra piazza Sant’Antonio e via Cairoli), i due vicoli che si incontrano percorrendo via San Giovanni e l’intera via Angelo Delle Masse.

Progetto piazza Sant'Antonio-2L’assetto della piazza è rimasto fedele a quello originario con interventi di ripristinato anche sul perimetro del vecchio convento dei Francescani (utilizzato nel passato anche come ospedale cittadino), adiacente alla chiesa, che per le sue condizioni fatiscenti fu demolito negli anni ’90. Gli interventi hanno permesso di ammodernare e, dove mancanti, di realizzare, i sottoservizi pubblici (fognatura e metano) e di valorizzare la piazza del borgo antico anche grazie ad accurate soluzioni illuminotecniche. In vista di una estensione della zona a traffico limitato, i parcheggi presenti in passato nella piazza saranno eliminati ad eccezione di quelli adiacenti alla chiesa.

Dopo l'inaugurazione di domenica sera alla presenza di amministratori e autorità ci sarà un concerto, patrocinato dall'assessorato alla cultura del comune di Nardò a cura de “L'orchestrina stolta” con Marco Tuma, Giuseppe Tarantino, Raoul De Razza e la speciale partecipazione del cantante Mino De Santis.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ultimato il restyling di piazza Sant’Antonio. Domenica la riconsegna alla città

LeccePrima è in caricamento