Nardò Nardò

UN BRUTTO NARDÒ, IRACE EVITA IL TRACOLLO

Pareggio in extremis per i granata con una prodezza dell'argentino. Per il Grottaglie in gol il giovane Meuli

Senza_titolo-1-56

Si chiude con un pareggio il derby del Capozza tra Nardò e Grottaglie. Pomeriggio da dimenticare per i granata, autori di una prestazione incolore e salvati solo da un gran gol del capitano Irace. Ottima la prova dei tarantini che,proprio nel finale, vedono sfumare il meritato successo.

Al fischio d'inizio Maiuri, ex tecnico grottagliese, sostituisce lo squalificato Cornacchia con Simoni. Rientra Ruggiero con Palmisano e Puccinelli a supporto delle due punte. Mister Danza deve rinunciare a Malagnino e schiera Di Dio come unica punta.
Pronti-via e il Grottaglie è già in vantaggio: Meuli raccoglie un lungo lancio, entra in area e batte Sorrentino in uscita disperata.
Il Nardò accusa il colpo e quando tutti aspettano la reazione dei granata, è il Grottaglie a rendersi ancora pericoloso. Su Fraschini è prodigioso l'intervento dell'ottimo Sorrentino.

Girandola di cambi nella ripresa, ma il trend della partita non sembra mutare. Al 20esimo Di Dio impegna Sorrentino, mentre sull'altro fronte è Odwong a mancare una buona occasione.
Quando ormai il risultato sembra incanalato sui binari del 1-0, Irace inventa letteralmente il gol del pareggio. Dal nulla della manovra granata, ruba palla a centrocampo, tunnel ad un avversario e bolide che si insacca alle spalle di Laghezza.
Il Grottaglie non si arrende e prova a imbastire una reazione, culminata nelle insidiose conclusioni di Piumetto e Solidoro.

Il match si chiude così, con i biancazzurri a mordersi le mani per una vittoria sfuggita solo nel finale. Il Nardò prolunga la serie record di nove risultati utili consecutivi, conditi però da ben sei pareggi. La prossima giornata propone la proibitiva trasferta sul campo della capolista Arzanese, fermata a sorpresa dalla matricola Angri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

UN BRUTTO NARDÒ, IRACE EVITA IL TRACOLLO

LeccePrima è in caricamento