menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Verde, arredo urbano e sport: nuovo parco urbano nel quartiere di San Gerardo

A Nardò affidati i lavori di realizzazione del progetto del parco urbano di via Due Aie che costerà complessivamente 360 mila euro. Tra le migliorie anche la videosorveglianza

NARDO’ - L’arrivo del nuovo anno porta in dote l’affidamento dei lavori per un nuovo parco urbano del popoloso quartiere di San Gerardo in quel di Nardò. Già annunciato qualche giorno addietro il progetto per la sistemazione di nuove aree verdi e di spazi aggregativi prende ora concretezza con l’affidamento degli interventi di realizzazione dell’opera, che costerà complessivamente 360 mila euro circa, con l’impegno di risorse di bilancio e nuove migliorie previste a seguito dell’aggiudicazione dei lavori. 

Con il nuovo parco di San Gerardo, che nascerà su via Due Aie, sul modello dell’urban park già realizzato nella zona di via Incoronata, l’amministrazione del sindaco Pippi Mellone, con la spinta del’assessorato ai Lavori pubblici, retto dal vicesindaco Oronzo Capoti, intende dunque far crescere il numero di spazi e parchi urbani, individuati come luoghi di aggregazione che permettono, soprattutto nei bambini, di accrescere la creatività oltre che lo sviluppo della socializzazione e l'interazione tra coetanei.

“Abbiamo concluso l’iter per la realizzazione del nuovo parco” annuncia infatti il primo cittadino, “che ospiterà verde, un’area gioco per bambini, un campo di calcetto e tanto altro. Dopo il parco dell’Incoronata, un’altra area verde vedrà la luce con la nostra amministrazione, su un terreno di proprietà comunale di 15 mila metri quadri, da anni abbandonato tra incuria e colture improvvisate e abusive. Parchi, piste ciclabili, mobilità sostenibile. La città disastrata ereditata nel 2016 è ormai solo un lontano e brutto ricordo”.

Il terreno di circa 15 mila metri quadri su cui sorgerà il parco è di proprietà comunale e si trova nei pressi della rotatoria che porta sulla direttrice per Leverano e a pochi passi dalla chiesa di San Gerardo, in un’area sguarnita di parchi e spazi aggregativi. Oltre a tanto spazio verde (con manto erboso, piante e arbusti), il progetto prevede un’area di accesso, sentieri pedonali in materiale ecocompatibile e drenante, un impianto di illuminazione con 100 punti luce, un campo di calcetto, un’area gioco per i bambini e un’area ristoro con chiosco-bar. E le migliorie al progetto, tra le altre, doteranno il parco anche di un impianto di videosorveglianza, di un impianto di irrigazione a pioggia servito da un pozzo artesiano, di un gioco inclusivo del tipo “fortino” a beneficio anche dei bambini con ridotta capacità motoria. 

A “rinforzare” la dotazione verde del parco anche i 35 alberi che la Regione ha inviato di recente al Comune di Nardò per l’iniziativa Smart Graduation Day, con la quale è stato dato un riconoscimento simbolico a tanti neolaureati della città che hanno discusso la tesi in modalità telematica durante il lockdown.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento