Domenica, 19 Settembre 2021
Otranto Otranto

Agriturismo in Puglia, se ne discute ad Otranto

Il prossimo 6 novembre esperti del settore e amministratori discuteranno dell'evoluzione normativa della nuova legge regionale pugliese. "Un incontro importante per la programmazione territoriale"

L'assessore Daniele Merico

Un convegno sul tema "Evoluzione normativa per l'agriturismo pugliese" aspetta la città di Otranto, il prossimo martedì, 6 novembre, presso la sala Triangolare del castello aragonese. L'appuntamento, organizzato in collaborazione con Turismo Verde Puglia e Confederazione italiana agricoltori Puglia, s'inserisce, come afferma lo stesso sindaco, Luciano Cariddi, "nell'ambito delle iniziative di incontro con la comunità e, quindi, con le diverse categorie dei settori produttivi che l'amministrazione comunale ha voluto attivare al fine di iniziare una programmazione territoriale". Precisa il primo cittadino di Otranto: "Il tema principale sarà quello dell'evoluzione normativa che sta interessando il settore e che presto dovrebbe portare ad una nuova legge regionale dell'agriturismo. Il dibattito, inoltre, cercherà di approfondire le problematiche connesse a questo settore di attività, con specifico riguardo al territorio otrantino, che da sempre ospita un notevole numero di imprese agrituristiche. Questo incontro offrirà sicuramente all'amministrazione degli utilissimi suggerimenti da impiegare nell'ambito della redazione del nuovo Piano Urbanistico Regionale che presto entrerà nella fase operativa".

Tra i principali fautori dell'incontro, c'è sicuramente l'assessore alle politiche agricole, Daniele Merico, che spiega cosa ha spinto l'amministrazione comunale idruntina a volere questa giornata di informazione e di confronto: "Abbiamo voluto fortemente effettuare un incontro pubblico sul tema evoluzione normativa sull'agriturismo pugliese perché vogliamo che la nuova legge regionale, che andrà a sostituire quella del 1985, salvaguardi innanzitutto l'agricoltura, che deve essere il cavallo trainante dell'agriturismo locale. Non è vero, infatti, come si vuol far intendere, che tutti gli agriturismi pugliesi utilizzano la legge sull'agriturismo solo per speculare in ambito turistico". Conclude Merico: "E' necessario creare, invece, una legge che tuteli prima chi ha un reddito agricolo e cerca di arrotondarlo facendo anche turismo. Andando ad approvare una normativa che non cauteli gli agricoltori, significa incentivare gli stessi a vendere i propri terreni, magari proprio a chi vuole fare speculazione edilizia".

Al convegno prenderanno parte Giulio Sparacio, Presidente regionale Turismo Verde, il professor Giovanni Cannata, Rettore dell'Università degli Studi del Molise, Dario Stefano, consigliere regionale e presidente della IV commissione permanente Sviluppo economico Regione Puglia, e Walter Trivellizzi, presidente nazionale Turismo verde. Dino Petruzzi, vice presidente vicario Cia Puglia, farà da moderatore, mentre il sindaco Cariddi e l'assessore Merico faranno gli onori di casa. Sarà data la possibilità agli operatori agrituristici presenti di interagire con i relatori, palesando eventuali dubbi o perplessità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agriturismo in Puglia, se ne discute ad Otranto

LeccePrima è in caricamento