Otranto

Autista chiama il 113 per un biglietto non pagato: rapinato e derubato del cellulare

Un 25enne è finito in arresto dopo aver sottratto il telefono al conducente di un bus di linea. Fermato dagli agenti, ha ingaggiato una colluttazione

OTRANTO – Rapinato del suo cellulare per aver impedito a un giovane di salire su un autobus della linea Otranto-Maglie-Lecce: è quanto ha raccontato l’autista del mezzo quando ieri, intorno alle 18, ha contattato il 113 dalla città idruntina.

Giunti sul posto, gli agenti di polizia hanno raccolto la descrizione sommaria e dalle immagini della stazione di servizio antistante hanno tratto elementi molto utili per l’individuazione del giovane. Davide Ruggeri, di 25 anni, è stato rintracciato nei pressi della stazione ferroviaria dove avrebbe voluto prendere un treno per allontanarsi da Otranto: nel frattempo aveva nascosto il cellulare, da cui aveva estratto le due sim card presenti per impedire la localizzazione.

Quando si è visto accerchiato dagli agenti, il 25enne ha cercato di darsi alla fuga. Fatto salire sulla vettura di servizio, si è divincolato per alcuni secondi dopo aver una colluttazione durante la quale un agente è stato scaraventato per terra. Raggiunto subito dopo, è stato definitivamente fermato: per lui sono scattati gli arresti domiciliari con l'accusa di rapina, resistenza aggravata, violenza e lesioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autista chiama il 113 per un biglietto non pagato: rapinato e derubato del cellulare

LeccePrima è in caricamento