Domenica, 1 Agosto 2021
Otranto Strada Statale 16

Mezzo chilo di hashish sotto il sedile. Un arresto e due denunce

Marco Balloi, di 32 anni, è finito ai domiciliari in seguito ad un'ispezione degli uomini della guardia di finanza di Otranto. Era alla guida dell'auto, dove sono stati rinvenuti 500 grammi di droga. Denunciati due passeggeri

 

MARTIGNANO - Un arresto e due denunce è il bilancio dell'attività di servizio, eseguita dal personale della guardia di finanza di Otranto, per reprimere i reati legati alla detenzione illecita di sostanze stupefacenti. Tre giovani, originari di Surbo, tutti incensurati,  sono stati individuati dagli uomini delle fiamme gialle, a bordo di una Fiat Punto, di colore blu,  mentre nel pomeriggio di sabato viaggiavano a velocità elevata lungo la strada statale 16, in direzione nord. Alla guida del mezzo, Marco Balloi, 32enne di Surbo, legato da parentela con Antonio Balloi e Daniele Balloi, coinvolti in alcune vicende di cronaca nel 2011.

Insospettiti dall'atteggiamento dei conducenti, i militari hanno raggiunto l'autovettura, fermando i passeggeri all'altezza dello svincolo per Martignano. L’agitazione e l’atteggiamento nervoso dei tre giovani, hanno lasciato intuire ai finanzieri che ci fosse qualcosa di illecito a bordo del veicolo. L'ispezione ha, infatti,  consentito il rinvenimento di un involucro di colore scuro, sotto il sedile anteriore lato passeggero, contenente oltre mezzo chilo di hashish, suddiviso in cinque panetti.

La sostanza recuperata, di ottima fattura, se immessa sul mercato avrebbe fruttato non meno di 6mila euro. Mentre per il 32enne sono scattati gli arresti domiciliari su disposizione del pm, Donatina Buffelli, per gli altri due ragazzi - P.R., di 22 anni, e F.Z., di 25, concittadini di Balloi, sono stati segnalati all’autorità giudiziaria per detenzione finalizzata allo spaccio, di sostanze stupefacenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mezzo chilo di hashish sotto il sedile. Un arresto e due denunce

LeccePrima è in caricamento