Otranto

Barca a vela in difficoltà soccorsa dalla guardia costiera davanti al Capo d'Otranto

Una motovedetta specializzata in ricerca e soccorso, partita dall'ufficio circondariale marittimo, considerate le precarie condizioni del mare, ha subito trasbordato e portato a terra un minore imbarcato, procedendo poi ad assistere l'imbarcazione fino all'ingresso nel porto

OTRANTO – Nonostante il tempo non proprio favorevole e le condizioni del mare proibitive, in tanti si sono riversati sulle marine dell’Adriatico, in questi giorni di festa, e per la guardia costiera il carico di lavoro da svolgere è stato piuttosto elevato. 

Fra ieri e oggi, gli uomini dell’Ufficio circondariale marittimo di Otranto hanno dispiegato diversi uomini e mezzi per aumentare la vigilanza sulle coste. Ieri, vigilia di Ferragosto, in occasione della festa patronale dei Santi Martiri di Otranto, la guardia costiera ha garantito il servizio d’ordine nell’area portuale, specie in occasione del tradizionale spettacolo pirotecnico sul mare. Numerose le pattuglie lungo tutta l’area, per consentire la circolazione regolare stradale, evitando intralci per i mezzi di soccorso.

Oggi, poi, con il levarsi del vento, non sono mancati gli interventi a mare e a terra degli uomini coordinati dal comandante Gian Marco Miriello. Nel pomeriggio è stata soccorsa un’imbarcazione a vela, con tre persone a bordo, in difficoltà davanti al Capo d’Otranto. Una motovedetta specializzata in ricerca e soccorso, considerate le precarie condizioni del mare, ha subito trasbordato e portato a terra un minore imbarcato, procedendo poi ad assistere l’imbarcazione fino all’ingresso nel porto. Contemporaneamente, sono stati soccorsi, specie verso la zona degli Alimini, diversi surfisti e canoisti in difficoltà (ne riferiamo a parte, Ndr). 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Barca a vela in difficoltà soccorsa dalla guardia costiera davanti al Capo d'Otranto

LeccePrima è in caricamento