Otranto Otranto

caldo estivo: otranto si prepara alle emergenze

"Estate è Salute" è il piano predisposto da amministrazione e Asl per affrontare, in un periodo di forte affollamento, i rischi derivanti dalle temperature elevate, con servizi gratuiti per i turisti

Luciano Cariddi, sindaco di Otranto-2

E' già attivo ad Otranto, il progetto "Estate è Salute", nato dalla stretta collaborazione tra l'amministrazione comunale e la Asl di Lecce, per il tramite del Distretto socio-sanitario di Maglie. L'iniziativa è finalizzata a garantire il mantenimento dei massimi livelli di benessere psico-fisico, individuale e collettivo, nella stagione estiva, in relazione al sensibile aumento delle presenze nella città di Otranto e dei rischi derivanti dalle temperature elevate. Il nucleo del progetto consiste in un forte potenziamento dei servizi assistenziali del distretto sanitario e dal supporto dei servizi sociali comunali.

Tra questi, spiccano: l'istituzione di un ambulatorio di medicina turistica, attivo nel bimestre luglio-agosto nei locali del presidio sanitario (sito in via Uggiano, zona industriale) dal lunedì al venerdì, e con continuità integrativa assistenziale (guardia medica), assicurata nelle giornate prefestive e festive; la creazione di un ambulatorio infermieristico e medico per la tutela della salute della persona anziana, attivo in forma gratuita nel trimestre estivo, con attività di prelievi ematologici e di compilazione di un cartellino sanitario individuale, sul quale riportare i dati dei principali parametri di funzionalità cardiovascolare e respiratoria; il potenziamento dei presidi per le emergenze-urgenze sanitarie, mediante il raddoppio delle risorse umane e strumentali, tra cui una seconda autoambulanza, con sede presso il Villaggio Specchiulla, al fine di garantire la riduzione dei tempi tecnici di intervento, a copertura del litorale nord; il rafforzamento dei servizi di assistenza medico-specialistica, con annessi depliant informativi da ritirarsi direttamente nel presidio sanitario, nella sede municipale, negli ambulatori dei medici di assistenza primaria o nella farmacia locale.


Il sindaco, Luciano Cariddi, afferma: "Abbiamo approfittato della disponibilità dell'Asl di Lecce e del dottor Pierluigi Camboa, per realizzare questo progetto, che guarda soprattutto alle esigenze di chi, come ad esempio gli anziani, vive l'estate con maggiore difficoltà: ad Otranto, i turisti, pur provenendo da altre Asl di riferimento, troveranno servizi completamente gratuiti". Aggiunge, quindi: "Otranto è salute passa anche attraverso piccole, ma solide iniziative che rispondano ai bisogni di tutti. In tal senso, stiamo attrezzando di un minimo di strutture le nostre spiagge: ad esempio, quella sottostante la chiesetta della Madonna dell'Alto Mare è stata dotata di pedane per consentire ai disabili di potersi muovere dalla spiaggia al bagnasciuga con maggiore facilità ed in autonomia. È nostra intenzione mantenere viva l'attenzione soprattutto verso i bisogni di quelle fasce sociali spesso maggiormente dimenticate".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

caldo estivo: otranto si prepara alle emergenze

LeccePrima è in caricamento