menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una foto della conferenza dei servizi a Otranto.

Una foto della conferenza dei servizi a Otranto.

Conferenza dei servizi: la Soprintendenza dice no al progetto dei pontili

La capitaneria si è riservata la decisione, favorevoli gli altri enti. Il Comune vuole mantenere per tutto l'anno le strutture nel porto turistico

OTRANTO - La prima conferenza dei servizi sul progetto per il mantenimento dei pontili nel porto turistico di Otranto è terminata con il parere favorevole di tutti gli enti presenti ad eccezione della Soprintendenza e della capitaneria di porto che si esprimerà sopo dopo aver acquisito il parere sulla stabilità ad opera del Provveditorato interregionale delle opere pubbliche.

L'obiettivo dell'amministrazione comunale è quello di ottenere il via libera per tutto l'anno, venendo così a capo di una ingarbugliata situazione. Le strutture esistenti, infatti, secondo quanto stabilito dal Consiglio di Stato al termine del contenzioso amministrativo, non possono essere lasciate in maniera permanente.

Un nuovo progetto è stato quindi redatto, sul presupposto della riduzione dell'altezza, da 60 a 40 centimetri. La Soprintendenza, che nel 2014 aveva dato parere negativo all'istanza per la sostituzione dei pontili galleggianti con quelli infissi sul fondale, è dunque rimasta sulla sua posizione di contrarietà. L'amministrazione otrantina dell'epoca si rivolse al Tar e andò avanti e in un secondo momento impugnò anche l'obbligo di smontaggio nei mesi invernali.

I portatori degli interessi diffusi, come il circolo locale di Legambiente e il comitato per il mantenimento dei pontili, si sono detti invece favorevoli.  Sono state consegnate le 1720 firme raccolte nelle ultime settimane.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento