menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Uno scorcio della Otranto - Santa Cesarea Terme

Uno scorcio della Otranto - Santa Cesarea Terme

Centauri, controlli a raffica sull'Adriatico. Denunciato automobilista ubriaco

Gli agenti di polizia del commissariato idruntino, hanno allestito posti di controllo lungo il litorale a sud della Città dei Martiri, e fermato automobilisti e centauri. Oltre a un 40enne deferito per guida in stato di ebbrezza, anche mezzi sequestrati

OTRANTO – Sono spesso malvisti, a causa della loto “ingombrante” presenza su strada e, a volte, per quella elevata velocità. I gruppi di motociclisti, che con l’inizio della primavera stanno tirando fuori dai propri garage i loro potenti mezzi, ricominciano ad affollare le vie attorno a Otranto. In particolare lungo la strada che dalla Città dei Martiri conduce a Santa Cesarea Terme.

Gli genti del commissariato idruntino, diretti dal vicequestore aggiunto Rocco Carrozzo,  hanno avviato una serie di controlli, per prevenire comportamenti pericolosi per l’incolumità degli automobilisti.  Le verifiche sono partite già alla fine di febbraio, e sono proseguite fino allo scorso fine settimana. Una denuncia e alcuni fermi amministrativi il bilancio di questa prima tranche.

Una cinquantina di centauri sono stati fermati, identificati e sottoposti a controllo. Uno tra questi, di origini brindisine, è stato trovato sprovvisto di copertura assicurativa obbligatoria e il suo mezzo è finito sotto sequestro.

Anche gli automobilisti sono stati fermati ai posti di controllo, conclusi con tre fermi amministrativi dei mezzi, sempre senza assicurazione e perché uno dei conducenti era munito del solo foglio rosa e non era accompagnato da altro conducente in possesso di patente di guida. D.G.G., un 40enne, è stato denunciato in stato di libertà nei confronti , per guida in stato di ebrezza alcolica e al fermo del veicolo di proprietà della moglie.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento