rotate-mobile
Lunedì, 20 Maggio 2024
Otranto Otranto

Controlli serrati lungo la costa di Otranto, scattano le denunce. Nei guai anche due minori

Nel corso degli ultimi giorni il commissariato di Otranto ha effettuato numerosi servizi di controllo del territorio in corrispondenza dei luoghi di maggiore concentrazione turistica. Nel corso delle attività sono stati identificati numerose e controllati molti veicoli, per prevenire e reprimere la commissione di reati predatori

OTRANTO – Nel corso degli ultimi giorni il commissariato di Otranto ha effettuato numerosi servizi di controllo del territorio in corrispondenza dei luoghi di maggiore concentrazione turistica. Nel corso delle attività sono stati identificati numerose e controllati molti veicoli, per prevenire e reprimere la commissione di reati predatori.

Due minorenni, rispettivamente di 16 e 17 anni, residenti a Minervino di Lecce, sono stati denunciati dopo essere stati sorpresi da un poliziotto, libero dal servizio, a Porto Russo di Porto Badisco, mentre si appropriavano di uno zainetto di proprietà di un bagnante, contenente un telefonino ed il portafogli.

Sul posto sono immediatamente intervenuti anche gli agenti della squadra volante del commissariato idruntino, che sono riusciti a bloccare i minori ed a recuperare la refurtiva che è stata riconsegnata al turista, mentre i due minori sono stati affidati ai genitori.

Un altro minore invece, coinvolto in un incidente stradale senza gravi conseguenze, avvenuto a Uggiano La Chiesa, è stato denunciato per guida senza patente dopo che il suo ciclomotore, sequestrato amministrativamente, si era scontrato con una vettura.

Infine, gli agenti sono intervenuti in pieno centro della “città dei martiri”, in corso Garibaldi, dopo aver ricevuto numerose telefonate di cittadini e turisti che segnalavano la presenza di due giovani in evidente stato di alterazione da alcol, privi di documenti.

Gli stessi, condotti in commissariato, con non poche difficoltà, dopo aver spintonato i poliziotti e preso a calci una vettura di servizio, sono stati prima sedati dai medici e poi identificati. Si tratta di due spagnoli: G.M.M. di 42 anni e C.C. di 29 anni, rispettivamente di Barcellona e Valencia, pregiudicati, denunciati per rifiuto di indicazione della propria identità personale, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, molestie e disturbo alle persone in seguito ad ubriachezza. I due sono stati accompagnati in stazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli serrati lungo la costa di Otranto, scattano le denunce. Nei guai anche due minori

LeccePrima è in caricamento