Notizie da Otranto

Accusa un malore in acqua: bagnante perde la vita davanti ai famigliari

Un 70enne di Martano è spirato, in mattinata, nella spiaggia libera nel centro di Otranto. Nulla da fare da parte dei sanitari che gli hanno prestato i soccorsi

Foto di archivio.

OTRANTO – Un malore improvviso, sopraggiunto mentre faceva il bagno, ha strappato la vita a un uomo di 70 anni. L’ennesima tragedia in mare, questa mattina, nello specchio d’acqua di Otranto. Vito Masciullo, un 70enne di Martano, è purtroppo deceduto nei pressi della spiaggia libera accanto alla chiesetta intitolata alla Madonna dell’Altomare.

Dopo aver accusato il malore, l’anziano è stato soccorso e raggiunto dai parenti e dai bagnanti, i quali hanno immediatamente allertato il 118. Oltre agli operatori sanitari, anche i militari della capitaneria di porto idruntina per le operazioni di recupero. Purtroppo, però, per il 70enne non vi è stato più nulla da fare: inutili le manovre di rianimazione, poiché il suo cuore aveva ormai cessato di battere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A medico e infermieri, così come agli agenti del commissariato locale sopraggiunti in spiaggia, non è rimasto che constatare la morte del povero bagnante. La sua salma, su disposizione del pm di turno presso la Procura della Repubblica di Lecce, è stata affidati ai famigliari per un ultimo, disperato saluto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento