Mercoledì, 28 Luglio 2021
Otranto

Donne protagoniste nella lunga notte di Otranto. E la città si veste di “rosa”

Tutto pronto per la quinta edizione della manifestazione della "Notte in rosa" che, quest'anno, si arricchisce di due altre tappe, a Foggia e Conversano. In serata, dibattiti sulle politiche di genere e la musica di Karima

OTRANTO – Tutto pronto per la quinta edizione della “Notte in rosa” ad Otranto, la manifestazione dedicata al talento al femminile e al tema della pari opportunità. L’appuntamento, quest’anno, si fa itinerante ed unisce, oltre alla tappa nella città dei Martiri, un gemellaggio virtuale con Foggia e Conversano, che arricchiscono il programma del 2012.

Nella conferenza di presentazione, l’assessore al Welfare della Regione Puglia, Elena Gentile, ha spiegato le ragioni delle tre notti in rosa, evidenziando come ci sia ancora “necessità di eventi e momenti simbolici che esaltino i progressi compiuti dalle donne, che evidenzino le loro idee, i loro talenti, i loro successi per una condivisione che dia vita a un processo emulativo di empowerment”: “La nostra istituzione – ha precisato - ha fatto passi da gigante, fornendo risposte concrete ai bisogni delle donne e delle famiglie. Le notti in rosa sono una restituzione di tutto questo ma anche un momento di ascolto per continuare a costruire insieme”.

“Costruire una cultura attenta al genere – ha aggiunto la consigliera di parità, Serenella Molendini - è un processo complesso, che richiede tempo, costanza, a volte fatica. L'affermazione di una cultura di genere, il sentire realmente propri, cioè, temi come la parità uomo donna, il riconoscimento del ruolo delle donne nel mondo economico e produttivo, la conciliazione dei tempi vita lavoro, la promozione di un'immagine positiva del corpo e della mente delle donne, ha ancora bisogno di una diffusa opera di sensibilizzazione. Iniziative come la Notte in rosa vanno in questo senso: contribuiscono a costruire una società che riconosce, coltiva e valorizza il talento delle donne”.

Ad inaugurare il percorso itinerante sarà proprio Otranto, stasera, a partire dalle 19, con un convegno tematico, a cui prenderà parte il presidente regionale, Nichi Vendola. “Quello della Notte in Rosa è ormai un appuntamento tradizionale per l'estate di Otranto - afferma il sindaco Luciano Cariddi - e questa quinta edizione ha un significato speciale: è stato creato un ponte che attraversa tutta la Regione e raggiunge altre due città pugliesi, Conversano e Foggia. Un ponte che può solo rafforzare il senso del messaggio che l’iniziativa vuole trasmettere, sensibilizzando alla parità di genere e alla rivisitazione radicale del ruolo della donna nella società”.

Ad Otranto, l’amministrazione comunale, grazie ad un progetto finanziato dalla Regione Puglia, dimostrerà che è possibile un uso sostenibile dell’ambiente: 60 mamme riceveranno in omaggio kit di pannolini ecologici per evitare che, per ogni bambino che nasce, vengano abbattuti 20 alberi e prodotta una tonnellata di rifiuti speciali difficili da smaltire. Saranno presentati alcuni interventi innovativi dalla viva voce di chi ha la responsabilità della loro realizzazione: il Piano dei tempi e degli spazi dell’ambito territoriale di Poggiardo, un nuovo strumento per rivedere in un’ottica di conciliazione e qualità della vita gli orari dei servizi pubblici, commerciali, della mobilità; il Fondo per la flessibilità nel lavoro costituito con fondi pubblici e privati presso 3 enti bilaterali e l’ordine degli avvocati del Foro di Bari.

Spazio poi all’intrattenimento, a partire dalle 23.30, con Karima in concerto sul Lungomare degli Eroi: uscita da Amici, nel 2009 ha poi avuto la fortuna di collaborare con Burt Bacharach e Mario Biondi. Nella serata di domani, invece, lo spettacolo “La signora dai capelli rossi” della compagnia Teatro Solatia, diretta da Rosaria Ricchiuto, alle ore 21.00 presso Largo Porta Alfonsina.

All’appuntamento di Otranto, seguiranno poi il 26 luglio l’evento di Conversano e il 15 settembre quello di Foggia. In tutte e tre le occasioni vi saranno anche laboratori dedicati alle bambine e ai bambini con servizio di baby sitting qualificati affinché i genitori possano godersi il programma in estrema serenità. Nel corso della manifestazione verrà consegnato l’ormai tradizionale premio Talento Donna, riconoscimento istituito su iniziativa della consigliera regionale di parità per un le donne pugliesi che si sono distinte nei più diversi ambiti del sapere e del fare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donne protagoniste nella lunga notte di Otranto. E la città si veste di “rosa”

LeccePrima è in caricamento