Mercoledì, 28 Luglio 2021
Otranto

E Otranto dice stop all'ormeggio selvaggio

A luglio entrerà in vigore un sistema telematico di tutela ambientale: il MarPark regolerà gli ingressi, impedendo l'invasione delle aree marine da parte di imbarcazioni senza dispositivi ecologici

Il molo di Otranto

Non c'è solo la cattiva notizia della bandiera blu mancata, ad Otranto. È stato reso noto che, da luglio, sarà operativo nella città un sofisticato sistema telematico di tutela ambientale e di fruizione turistica sostenibile: si tratta del MarPark, progetto curato dall'azienda Italgest Mare di Valerio Lombardi. In cosa consiste esattamente questa particolare innovazione? È un sistema di gavitelli "intelligenti", che regolano l'ormeggio solo ad imbarcazioni, fornite di un Sea Pass di riconoscimento, da richiedere via Web all'azienda.

Il sistema ha innanzitutto il vantaggio di impedire l'invasione selvaggia delle aree marine da parte di yacht ed imbarcazioni, prive di appositi dispositivi ecologici; in secondo luogo, impedisce, attraverso un sistema di ancoraggio non invasivo dei fondali, la deturpazione di questi ultimi, garantendo l'incolumità delle praterie di posidonia (l'alga protetta da convenzioni internazionali e fondamentale per l'ossigenazione del mare); infine, non preclude al turismo nautico l'accesso a zone di particolare bellezza, incentivando la promozione del territorio.


Tutela ambientale e promozione turistica sono, dunque, i due pilastri di un progetto, sposato dal Ministero dell'Ambiente, dalla Regione Puglia e dal Comune di Otranto, e sostenuto dalla preziosa collaborazione tecnologica di grandi aziende come la Siemens, che ha sviluppato la sezione elettronica, e la Webred, che ha registrato il portale Web per le prenotazioni ai singoli servizi. Il tutto con la supervisione di Legambiente, che ha verificato l'attenzione ambientale di MarPark. Ad Otranto, saranno installate circa una ventina di boe elettroniche, nella suggestiva cornice della Baia dell'Orte, efficienti fin da subito.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E Otranto dice stop all'ormeggio selvaggio

LeccePrima è in caricamento