Domenica, 25 Luglio 2021
Otranto

IL GIRO D'ITALIA A VELA FA TAPPA AD OTRANTO

Ventesima edizione per la manifestazione del patron Ricci: tante squadre competono per arrivare davanti agli altri nelle principali località di mare italiane. Dal 3 al 5 luglio la tappa otrantina

Le barche in gara

La ventesima edizione del Giro d'Italia a Vela, manifestazione tra monotipi G34 lungo le coste italiane, che ha preso il via il 21 giugno scorso da Sistiana, splendida baia in provincia di Trieste, e che si muoverà fino ad Ostia, farà tappa ad Otranto, nei giorni 3, 4, 5 luglio. Spiega l'assessore agli spettacoli, Salvatore Sindaco: "Il comune di Otranto è ben lieto di patrocinare l'evento, consapevole che il Giro d'Italia a Vela riscontra ogni anno una grande visibilità anche sui media nazionali. Sarà occasione questa per promuovere sempre di più il nostro territorio e per ospitare turisti e appassionati".

Alla gara partecipano otto team e, cioè, Zavoli (Cagliari), Baiadisistiana.com (Sistiana), Pregis (Riva del Garda), Pandora Energia (Emilia Romagna), Pescanova (Bologna), Corpo Nazionale Vigili del Fuoco, Gammadue (Castel San Pietro Terme), Bcc Alta Padovana (Rimini).

Secondo Cino Ricci, ideatore e patron dell'evento, tre sono le imbarcazioni favorite: Riva del Garda, che ha condotto come ogni anno un'ottima campagna acquisti, assicurandosi la partecipazione del neo-campione del mondo Melges 24 Lorenzo Bressani, e Alberto Bolzan, Gabriele Benussi e Stefano Spangaro. Sistiana conterà sull'esperienza di Mauro Pelaschier e sull'entusiasmo del giovane emergente Jaro Furlani, e altrettanto ricca di esperti velisti è Castelsanpietroterme, protagonista delle ultime edizioni della manifestazione.

Spiega Ricci. "Si è infoltito il numero dei professionisti che con il Giro intendono mettersi alla ribalta davanti al grosso pubblico sollecitato dai mezzi di comunicazione che emozionano con il racconto scritto e visivo delle vicende della manifestazione. Stare nel circo del Giro, full immersion, donne e uomini, camperisti ed equipaggi, addetti ed artisti, non è soltanto un bagno di vela, lo è anche di vita: vissuta in comune, costellata di piccoli e grandi problemi, tutti da risolvere, e in fretta. Partecipare, arrivare in fondo, è già vincere. Il Giro non è la vela di nicchia, quella dei proprietari delle barche e degli appassionati - aggiunge Ricci - ma è la Vela delle Città, della gente, dei tifosi. Tutti possono partecipare avendo a disposizione lo stesso mezzo, nello scontro dove le disparità tecniche vengono azzerate e la vittoria è di squadra".

Musica e divertimenti animeranno il Giro: per l'occasione è stato allestito un villaggio, con la presenza di espositori locali e nazionali, dove si potranno degustare prodotti enogastronomici e assistere a spettacoli musicali.


Il "Giravela Festival" inizierà il 4 luglio, alle ore 17.00, con le selezioni per "Sanremo Danza 2009" e per stages presso l'Accademia Nazionale di Danza e finale al Teatro Ariston. Alle 21.30, selezioni di canto "Premio Mia Martini 2009" per partecipare alla mitica manifestazione in onore dell'interprete scomparsa. Il 5 luglio, regata per ragazzi diversamente abili organizzata con la cooperazione di Federasma, e, alle 17.00, selezioni per "Sanremo Danza 2009". Alle ore 21.30, lo spettacolo "I migliori anni della nostra vita". L'evento si svolgerà in collaborazione con la locale Lega Navale e sotto l'egida del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

IL GIRO D'ITALIA A VELA FA TAPPA AD OTRANTO

LeccePrima è in caricamento