Otranto

Inferno di fuoco agli Alimini: colpiti canneto, pineta e macchia mediterranea

A partire dal primo pomeriggio, alla periferia di Otranto, un maxi incendio ha incenerito una vasta porzione di vegetazione. Il rogo visibile dal mare

Una foto scattata dal mare, da un nostro lettore

ALIMINI (Otranto)-  Un maxi incendio, a partire dal primo pomeriggio, a Otranto. Una colonna di fumo, visibile persino dai numerosi bagnanti, si è levata nei cieli di località Alimini. Panico e aria irrespirabile anche dopo l’arrivo dei vigili del fuoco: il rogo è tanto vasto che i pompieri sono ancor al lavoro. Sul posto, infatti, ben cinque squadre del 115, sopraggiunte dal comando provinciale dal distaccamento di Maglie per tenare di domare il fuoco per tempo e limitare, quanto più possibile, i danni ambientali.

Intanto, ad essere andati distrutti numerosi ettari di pineta, canneto e macchia mediterranea. Molti dei cittadini presenti hanno abbandonato le località balneari del posto: c'è chi ha  preferito di tornare a casa o nella strutture ricettive o chi, semplicemente, ha avuto paura per le auto lasciate nei parcheggi delle vicinanze.

Sul posto, oltre ai "caschi rossi" anche diversi volontari della protezione civile per fornire attività di sostegno nella lotta contro il tempo e contro il fuoco. A partire dal mese di maggio il Salento non ha goduto di alcuna tregua: il fenomeno degli incendi boschivi non ha accennato ad arrestarsi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inferno di fuoco agli Alimini: colpiti canneto, pineta e macchia mediterranea

LeccePrima è in caricamento