Domenica, 13 Giugno 2021
Otranto

Muro Fragagnano: la prima dell'Otranto a reti inviolate

L'esordio della squadra di mister Salvadore in Promozione, per via della condizione fisica non ancora ottimale, è faticoso, ma porta ad un punto in trasferta: si fa conoscenza con la nuova categoria

IMG_3520

OTRANTO - Un esordio sofferto, ma che serve a calarsi fin da subito nello spirito della nuova categoria: nella prima di Promozione, la Fc Otranto, dopo il felice ripescaggio estivo ed una campagna acquisti tesa ad affrontare l'annata senza troppi affanni, sbatte contro il muro del Fragagnano. In trasferta, sul campo dei bianco verdi, la squadra di Mister Andrea Salvadore deve fare subito i conti con qualche difficoltà e con il maggiore tasso tecnico degli avversari rispetto alla scorsa stagione.

Il Fragagnano, squadra giovane e dirompente, appare più veloce e più fresca atleticamente, dopo il successo in Coppa Italia, seppur di misura, con il Leporano: in più di un'occasione l'Otranto soffre, in ritardo di condizione, pur riuscendo ad impattare l'arrembaggio dei padroni di casa. Alla fine è 0 a 0, con un punto prezioso per gli ospiti e con una prestazione utile a comprendere fin da subito la mentalità che occorre nel lungo campionato di Promozione.

I valori in campo, a livello generale, appaiono ancora poco definiti: sulla carta, per tradizione ed abitudine a più alti palcoscenici, la Pro Italia Galatina, Manduria (ieri entrambe partite con un pareggio) e il Gallipoli appaiono una spanna sopra le altre, ma spesso il rettangolo di gioco può stravolgere i pronostici più attesi. L'Otranto dovrebbe affrontare un onesto campionato, alla ricerca della tranquillità e della riconferma della categoria: tutto ciò che arriverà di più, sarà ben gradito. Per ora, sebbene la classifica, dopo una sola giornata, sia poca cosa, si stabilizza a metà graduatoria in compagnia di compagini come lo stesso Fragnano, il Galatina, il Manduria, San Cesario e Massafra.

E, dal punto di vista societario, si registra un importante ingresso: Andrea Cioffi, imprenditore di Casarano, figlio di Giovanni (già a suo tempo presidente della squadra di calcio della propria città), che ha sposato in toto il progetto, contando di poter dare il proprio apporto economico, per la crescita della Fc Otranto. Per quel che concerne, invece, il campo, si torna a giocare giovedì, nella sfida di ritorno di Coppa Italia, col Martano. Si parte dall'1 a 1 della gara di andata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muro Fragagnano: la prima dell'Otranto a reti inviolate

LeccePrima è in caricamento