Sabato, 25 Settembre 2021
Otranto Otranto

NASCE AD OTRANTO L'"INPS SENZA CONFINI"

Aperto uno sportello dell'Istituto previdenziale in città, che permetterà un servizio estivo di consulenza a residenti e turisti. La sede è stata collocate in via De Donno, alle spalle dalla piazza

Apre ad Otranto uno sportello Inps: nella mattinata, una conferenza stampa nella Sala Triangolare del Castello Aragonese ha presentato l'iniziativa. "Inps senza confini" (questo il titolo) vedrà l'apertura ad Otranto del primo punto informativo Inps in Italia, operativo nelle ore serali, dalle 20 all'01, compresi i giorni festivi. L'ufficio sarà già attivo da lunedì prossimo sino al 31 agosto in via De Donno, n° 7: qui gli utenti potranno richiedere l'estratto contributivo, la simulazione del calcolo della pensione, la previsione della finestra di accesso al pensionamento, lo stato delle pratiche in corso, le variazioni anagrafiche, e tutti i servizi che l'Inps normalmente offre.

"Abbiamo favorevolmente accolto l'iniziativa - ha spiegato il sindaco - I cittadini potranno usufruire dei servizi Inps e della consulenza previdenziale senza doversi recare a Maglie, l'agenzia più vicina, ma anche i tanti visitatori che ogni anno, nei mesi estivi, scelgono la nostra città come meta per le proprie vacanze, avranno un supporto valido in tal senso. Cerchiamo di offrire a chi Otranto la vive tutto l'anno e ai turisti servizi di qualità e ritengo che questa sia un'iniziativa che darà pregio alla nostra città".

Vittorio Liguori, direttore provinciale Inps Lecce, ha spiegato che questa scelta va nella direzione "tracciata dall'Inps fin dagli anni '80 di avvicinare sempre più l'Istituto all'utenza, offrendo servizi di qualità, nonché consulenza gratuita a tutti i cittadini titolari di diritti in materia di rapporto di lavoro, in materia pensionistica ed anche in materia assistenziale".

L'idea è nata secondo Liguori nell'ottica di un'azienda di servizi quale è l'Inps, in cui la consulenza su norme quanto mai complesse possa raggiungere i cittadini anche nei luoghi delle loro ferie. "Ma il centro di consulenza di Otranto - ha specificato - è anche, in via del tutto sperimentale, il tentativo di considerare il più importante ente pubblico italiano un'azienda che segue ovunque i propri clienti, per offrire servizi di qualità e per facilitare lo svolgimento di adempimenti che, nella propria città ed essendo impegnati nel lavoro quotidiano, magari non si è riusciti a svolgere".

La novità su scala nazionale dell'iniziativa è stato possibile realizzarla soltanto grazie all'elevato livello tecnologico raggiunto dall'Inps e per le eccellenti professionalità presenti tra il suo personale. Il direttore dell'agenzia Inps di Maglie, Antonio Bove ha, infine, aggiunto una riflessione sull'idea di "decentramento dei servizi": "Ritengo significhi semplicemente stare vicini alle persone, a chi richiede i servizi, ai cittadini ed alle istituzioni locali che li rappresentano. E quando si è vicini diventa più facile ascoltare, comprendere, soddisfare. Quanto oggi realizzato è solo la sintesi, l'espressione più alta di un processo cui tutti i dipendenti pubblici di tutte le P.a. del comprensorio di Maglie, tutti i sindaci dei 25 Comuni che lo compongono, tutti i residenti sul suo territorio, hanno contribuito e fornito il loro apporto".


In Evidenza

Potrebbe interessarti

NASCE AD OTRANTO L'"INPS SENZA CONFINI"

LeccePrima è in caricamento