Otranto

Nemmeno l'inverno freddo ferma la pulizia dei litorali di ContrOnda

L’associazione di Muro Leccese si ripresenterà, tempo permettendo, alle Orte di Otranto, per proseguire l’attenta opera di pulizia delle fasce costiere. Nell’ultimo appuntamento, tanti i rifiuti raccolti ed una disavventura finale

OTRANTO  - Il prossimo 5 febbraio il progetto “Risorsa mare” ritorna alle Orte per la quarta giornata di raccolta organizzata con il patrocinio dell'Ente parco Otranto-Santa Maria di Leuca-Bosco di Tricase e dal Comune di Otranto: l’associazione ContrOnda, dunque, continua l’opera di pulizia di un tratto che ha di nuovo accolto una quantità enorme di rifiuti.

“Confidiamo nuovamente in generose condizioni meteo-marine – precisano dall’associazione -, conditio sine qua non per poter effettuare un lavoro efficace e in tutta sicurezza sui tratti rocciosi del litorale di Otranto. Date le giornate più brevi e la decisione di iniziare più tardi per evitare le temperature pungenti del mattino dicembrino, come sempre speriamo nella partecipazione di comunità locale e associazioni, per poter raggiungere collettivamente i risultati che ci hanno visti tornare a casa con il sorriso fino ad oggi”.

Durante la terza giornata, lo scorso 29 dicembre, nonostante il sole fosse calato già nelle primissime ore del pomeriggio, in un’area di circa 700 mq, sono stati raccolti 57,7 kg di plastica (di cui 1,4 kg di polistirolo), pari a 20 sacchi del peso medio di 2,87 kg, con una concentrazione di 0,082 kg/mq; 1,7 kg di vetro (bottiglie), contenuti in un sacco, con una concentrazione di 0,002 kg/mq; 0,5 kg di alluminio (lattine), raccolti in un sacco, con una concentrazione di 0,001 kg/mq; 19,9 kg di indifferenziato (di cui ben 2,5 kg di sole reti di diversa provenienza), pari a 4 sacchi del peso medio di 4,97 kg, con una concentrazione media di 0,028 kg/mq.

Raccolte anche diverse siringhe, alcune delle quali ancora provviste di ago. I ragazzi dell’associazione raccontano come la giornata di lavoro sia finita “in modo curioso”, in quanto, recandosi all'eco-centro, per lasciare subito quanto prodotto dalla raccolta differenziata, hanno trovato la struttura chiusa. Insomma, le disavventure sono sempre dietro l’angolo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nemmeno l'inverno freddo ferma la pulizia dei litorali di ContrOnda

LeccePrima è in caricamento