Mercoledì, 28 Luglio 2021
Otranto

“Nursing Azzurro” ad Otranto. Per gli infermieri, la formazione è “familiare”

È in corso in questi giorni un appuntamento organizzato dall’associazione Cnai, che coniuga l’esigenza dell’aggiornamento professionale con il metodo dello scambio e dell’interazione di esperienze tra gli operatori del settore

OTRANTO – Fare aggiornamento senza il “peso” di una formazione solo nozionale si può. È questo il primo dato che si trae dalla settimana per infermieri e professioni sanitarie in corso da ieri, ad Otranto, presso il Solara, in località Conca Specchiulla. “Nursing Azzurro 2012” è un singolare contenitore culturale che unisce il corso di sviluppo continuo professionale, ma propone un modello di aggiornamento basato sull’approccio proposto dai colloqui tra infermieri. Per ribadire che la formazione può avere un aspetto “familiare”.

L’appuntamento è organizzato dall’associazione Cnai (Consociazione nazionale associazione infermiere/i), realtà di rappresentanza della categoria, in Italia e nel mondo, sin dal 1946 e presente a Lecce dal 2010, e da Assinfermieri Puglia.

Nello specifico, l’offerta formativa permette ai presenti di aggiornarsi con “piacere” e in “famiglia”, basandosi su una formula, ormai collaudata, che consiste nell’aggiungere alla scientifica somministrazione di conoscenze, sotto forma di risorse cognitive, il successivo e stimolante piacere di confrontarsi con i relatori e con i colleghi colloquiando, prima e dopo gli eventi, sui temi appena trattati in un ambiente gratificante, idoneo alla socializzazione e all’intreccio di relazioni interpersonali.

I partecipanti, infatti, sono liberi la mattina e possono godere così con la propria famiglia o con gli amici di una vacanza al mare, prima di lavorare nel pomeriggio allo scambio di esperienze e conoscenze, finalizzato alla crescita professionale.

La struttura a blocchi indipendenti, che, cioè prevede tre eventi formativi (uno dei quali realizzato per tutte le professione sanitarie, dal 6 al 7 giugno), consente ad ogni partecipante di “costruire” un percorso appropriatoLogoCnai-2, scegliendo fra i temi proposti secondo i propri obiettivi. All’evento, partecipano il direttivo nazionale Cnai con il vicepresidente, Giuseppe Tampone, i consiglieri, Giuseppe Chiodo, Felice Lombardi e il revisore dei conti, Ciro Tampone; e ancora il presidente del collegio Ipasvi - Lecce, Michele Fortuna, la presidente del collegio delle ostetriche, Maria Annina Mariano, la vice presidente associazione italiana fisioterapisti Regione Puglia, Claudia Pati

Gli eventi sono stati curati dai nuclei pugliesi di Cerignola (responsabile scientifico Ciro Tampone ), di Brindisi (responsabile scientifico Nunzia Barletta ), “Salentum” (responsabile scientifico Fiorella Fabrizio).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Nursing Azzurro” ad Otranto. Per gli infermieri, la formazione è “familiare”

LeccePrima è in caricamento