rotate-mobile
La rassegna / Otranto

Cinema e territori, nel castello aragonese la nuova edizione di “Off - Otranto film festival”

Dal 30 ottobre al 4 novembre con ingresso libero ritorna la rassegna cinematografica diretta da Stefania Rocca con appuntamenti di formazione e spettacolo e il tema “Relation’s waves”

OTRANTO – Proiezioni, formazione e spettacolo nella nuova edizione dell’Off-Otranto Film Festival, che si terrà da lunedì 30 ottobre a sabato 4 novembre nella città dei Martiri: cinque giorni di proiezioni, incontri, laboratori tematici, formazione e spettacolo con spazi dedicati al sistema produttivo. La manifestazione è prodotta da Fondazione Apulia Film Commission e Otranto Film Lab - Cultural Lab, finanziata da Aret PugliaPromozione nell’ambito dell’intervento “Promuovere il cinema 2023”, a valere su risorse del POR Puglia 2014-2020 – Asse VI - Azione 6.8, con la collaborazione e il contributo del Comune di Otranto e il patrocinio del MIC - Direzione Generale Cinema e Audiovisivo.

Il festival è diretto artisticamente dall’attrice e regista Stefania Rocca che, annualmente, seleziona un tema attraverso cui leggere la programmazione del festival. Da sempre attenta ad individuare temi in linea con il carattere mediterraneo, la storia e il paesaggio della città, per l’edizione 2023 Stefania Rocca sceglie come parole chiave “Relation’s waves”. “Sii sempre come il mare che infrangendosi contro gli scogli, trova sempre la forza di riprovarci, diceva Jim Morrison”, commenta la direttrice artistica.

“Il rapporto tra il mare è l’uomo è molto antico e si è sempre arricchito di grandi suggestioni letterarie, artistiche, psicologiche. Si pensi a ‘I viaggi di Ulisse’, simbolo della ricerca e dell’errare dell’umanità, o ‘Il vecchio ed il mare’ di Hemingway, dove l’animo umano si infrange tra emozioni e paure. Il mare come incontro tra civiltà. Essendo il festival a fine ottobre parleremo anche di ‘The waves of fear and desire’. Preparatevi: dolcetto o scherzetto? Trick or treat?”.

Nei cinque giorni di attività, accanto a nomi celebri del panorama cinematografico nazionale e internazionale, OFF riserva attenzione particolare alla formazione e ai giovani artisti con una winter school dedicata al sottotitolaggio e con il contest “Back to talent”, rivolto agli aspiranti autori di colonne sonore. Il concorso è realizzato in collaborazione con HeArt, piattaforma nata nel 2020 i cui obiettivi sono quelli di creare un ponte tra creativi e aziende, valorizzando i talenti attraverso gli strumenti dei social che raccoglie il gradimento della giuria popolare. É possibile partecipare fino a domenica 29 ottobre.

I voti della giuria popolare passeranno poi a quelli di una commissione professionale composta da Raffaele Casarano (musicista e ideatore Locomotive Jazz Festival), Antonio Fresa (musicista e compositore), Pasquale Catalano (musicista e compositore) e Roberto Razzini (AD Sony Music Publishing), che indicheranno i finalisti per il palco dell’Otranto Film Festival per suonare dal vivo le colonne sonore. La call pubblica è gratuita e disponibile su www.heart-social.com.

“Nelle precedenti edizioni di OFF –prosegue Stefania Rocca-, ho sempre cercato di trovare degli spazi per le nuove generazioni. Per esempio, attraverso l’organizzazione di una Summer School abbiamo approfondito la sceneggiatura con il supporto di Nichetti, De Cataldo, Diego De Silva solo per citarne alcuni, la regia con Keshishian, Ozpetek, Mezzapesa, la luce attraverso Lanci, il montaggio con Perpignani e le diverse forme d'arte che compongono il cinema. Quest’anno la formazione del festival si focalizza su due componenti fondamentali del cinema, come il sottotitolaggio e la musica per film. Così nasce il contest "Back to Talent", rivolto ad aspiranti compositori di colonne sonore, aprendo a tutti e non solo a chi ha la fortuna di frequentare un'accademia, la possibilità di mettersi in luce”.

Inoltre, dal 30 al 31 ottobre, OFF accoglie anche la quattordicesima edizione del progetto Apulia Film Forum - Edizione Euromediterranea. Nato con l’obiettivo di favorire l'incontro fra produttori ed incoraggiare i processi di co-produzione, il Forum rappresenta un momento fondamentale per far conoscere agli operatori di settore i servizi erogati da Fondazione Apulia Film Commission e le potenzialità del territorio regionale al cinema.  Il programma presto disponibile su https://otrantoff.it e https://www.apuliafilmcommission.it/

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinema e territori, nel castello aragonese la nuova edizione di “Off - Otranto film festival”

LeccePrima è in caricamento