Mercoledì, 4 Agosto 2021
Otranto

“Otranto 1480”: pronta la proiezione del film restaurato di Adriano Barbano

Venerdì 16 agosto, presso Largo Porta Alfonsina, ci sarà la proiezione della pellicola del regista scomparso, oggetto di un recente intervento di recupero, con la collaborazione di Provincia, Comune e Apulia Film Commission

L'urna dei Martiri (repertorio)

OTRANTO - Le vicissitudini degli 800 Martiri idruntini, recentemente canonizzati da Papa Francesco, tornano a vivere nel racconto del film "Otranto 1480" del regista salentino, Adriano Barbano, scomparso nel 1985.

Venerdì 16 agosto, infatti, alle ore 20.30, presso Largo Porta Alfonsina a Otranto, ci sarà la proiezione della pellicola, che ha subito di recente un intervento di recupero, realizzato per iniziativa della società di produzione cinematografica New Point of View di Tony Paticchio, in collaborazione con la Provincia di Lecce e il Comune di Otranto e con il contributo di Apulia Film Commission e di Banca Popolare Pugliese, in occasione dello storico evento della canonizzazione in San Pietro degli 800 Martiri di Otranto del 12 maggio scorso.

Nella serata, interverranno il sindaco Luciano Cariddi, l'assessore Lavinia Puzzovio, Antonella Gaeta, presidente della Fondazione Apulia Film Commission, Gigi De Luca, vicepresidente di Apulia Film Commission, e Tony Paticchio della New Point of View.  

Il film "Otranto 1480" è stato girato nel Salento nel 1980, con comparse locali, da Adriano Barbano (1926-1985), considerato un pioniere della cinematografia pugliese. La sua produzione, infatti, inizia nel 1951 con il documentario, "Il Paese degli olivi", cui segue una lunghissima serie di cortometraggi. "Otranto 1480" è la sua ultima opera, con la quale vinse il premio Rocca d'Oro per il miglior film realizzato da un'emittente privata, TeleLecceBarbano, da lui fondata nel 1974.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Otranto 1480”: pronta la proiezione del film restaurato di Adriano Barbano

LeccePrima è in caricamento