Otranto Otranto

Otranto: è partita la veleggiata competitiva

Una manifestazione che unisce passione per la vela ed iniziative benefiche: le imbarcazioni sono partite dal faro del porto di Otranto, per arrivare a Punta Palascia. In serata, le premiazioni

Un'immagine del mare di Otranto nella mattinata.

È partita nella mattinata la veleggiata competitiva, manifestazione organizzata dal Circolo Lions di Maglie, con la partnership della sezione di Otranto della Lega Navale Italiana: è la prima volta, nella sua cinquantenaria esistenza, di una veleggiata competitiva open costiera a scopo benefico. La gara, aperta a tutte le imbarcazioni a vela in regola con le norme della navigazione, ha preso intorno alle 9 e si concluderà intorno alle 16. Il percorso prevede 3 miglia da ripetere ben quattro volte: si parte dal faro del porto di Otranto, scendendo sino al faro della Palascia, di Punta Capo d'Otranto.

Un percorso certamente simbolico che intende guardare, secondo gli organizzatori, all'alba di un domani migliore dove i Paesi in via di sviluppo, attraverso la solidarietà, possano trovare quel piccolo aiuto per sollevarsi e camminare da soli. L'iniziativa ha, dunque, carattere benefico. Chi ne saranno i soggetti destinatari? Spiega Massimo Gravante, presidente del Circolo Lions: "I services sono il Sightfirst, che si preoccupa di prevenire e curare le malattie che portano alla cecità nei Paesi in via di sviluppo, ed il Pam (Programma Alimentare Mondiale) che si occupa di fornire supporto alimentare e scolare ai bambini disagiati". In serata, alle 20, presso i locali della Lega Navale, la cerimonia di premiazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Otranto: è partita la veleggiata competitiva

LeccePrima è in caricamento