rotate-mobile
Domenica, 5 Febbraio 2023
Otranto Otranto

Motonave albanese resta nel porto: a bordo carenti standard di sicurezza

Danneggiamento della strumentazione per la navigazione e mancanze nell'applicazione delle previste procedure per la gestione delle emergenze. Sono solo alcune delle inadempienze riscontrate dalla guardia costiera a bordo della "EDRO IV", risalente al 1983

OTRANTO -  Assenza di alcune importanti pubblicazioni nautiche, il danneggiamento della strumentazione per la navigazione sicura e mancanze nell’applicazione delle previste procedure per la gestione delle emergenze. Sono solo alcune delle inadempienze per la navigazione riscontrate dalla guardia costiera di Otranto durante una ispezione a bordo della motonave albanese “EDRO IV”, risalente al 1983. 

Di qui, le carenze riscontrate a bordo e che costituiscono pericolo per la sicurezza della nave e del suo equipaggio, sono state alla base della valutazione dei militari che hanno notificato al comando di bordo il provvedimento di fermo amministrativo. Attualmente la motonave, prima di lasciare il porto di Otranto, dovrà restare agli ormeggi fino a quando non sarà dimostrato il ripristino delle condizioni minime di sicurezza per la ripartenza. Che saranno comunque valutate dagli ispettori della capitaneria di porto, anche a seguito di un intervento a bordo previsto dai rappresentanti dello Stato albanese.

L’attività condotta rientra nell’ambito delle verifiche che la guardia costiera effettua quotidianamente sul naviglio straniero, sulla scorta delle vigenti convenzioni internazionali e delle direttive comunitarie che hanno come scopo quello di assicurare che i traffici marittimi siano svolti nel rispetto degli standard minimi di sicurezza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Motonave albanese resta nel porto: a bordo carenti standard di sicurezza

LeccePrima è in caricamento