Venerdì, 24 Settembre 2021
Otranto Otranto

Otranto: incendio in appartamento, salve madre e figlia

Tanta paura nel pomeriggio per una madre e la sua bimba, uscite incolumi da un incendio in casa: all'origine dell'episodio un corto circuito dell'apparecchio televisivo

Pomeriggio di fuoco, ieri, ad Otranto. Non è il titolo di un film di prossima uscita nelle sale cinematografiche, ma il breve riassunto dell'episodio accaduto nell'appartamento di un condominio di via 800 Martiri, nei pressi della chiesa antica di san Giuseppe. Episodio che, a scanso di equivoci, non ha avuto, per fortuna, alcun finale drammatico. Pomeriggio di fuoco per una giovane mamma otrantina e per la sua piccola di pochi mesi, che tranquillamente chiuse in casa, intorno alle 14, si sono ritrovate un pericolo improvviso ed inatteso tra le mura domestiche. È stato un attimo, infatti, quello che ha fatto scaturire dal televisore, posto all'interno dell'abitazione, la scintilla di un fulmineo corto circuito.

Le fiamme sono divampate ben presto nell'appartamento, elevando una cortina di fumo nero e denso oltre le finestre. Gli abitanti degli appartamenti circostanti si sono resi subito conto dell'odore acre di fumo, che inondava tutto il vicinato. Prontamente allertati, sono accorsi sul luogo i vigili del fuoco del vicino distaccamento, che hanno sedato le fiamme e hanno prestato soccorso alla donna e alla sua bambina, uscite indenni dall'incendio. Per loro, dunque, tanta paura ed un principio di soffocamento. Difficile quantificare i danni provocati dalle fiamme, ma al di fuori dell'appartamento sono visibili ad occhio nudo i segni d'annerimento delle pareti interne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Otranto: incendio in appartamento, salve madre e figlia

LeccePrima è in caricamento