Domenica, 1 Agosto 2021
Otranto

Petrameridie ad Otranto. Musica e danza per “prolungare” il morso della taranta

Concerto in piazza Caduti del mare, organizzato dalla Fondazione Notte della Taranta e dalla sezione della Lni locale: sul palco, un originale progetto culturale, con emozioni che riportano al ricordo ancestrale del Salento

OTRANTO - Quest’anno la Notte della Taranta avrà un ulteriore appuntamento ad Otranto. Un concerto che si realizza grazie alla collaborazione tra la omonima Fondazione e la locale sezione della Lega navale italiana. L’appuntamento è per venerdì 31 agosto (inizio ore 21) in piazza Caduti del mare (area portuale).

Sul palco i Petrameridie che propongono un loro originale progetto culturale: danza e musica insieme, in una fusione di emozioni che riportano al ricordo ancestrale del Salento. Il risultato: sonorità etniche, atmosfere della tradizione popolare della Puglia meridionale e arrangiamenti mai scontati.

La rosa dei componenti di Petrameridie comprende l’esperienza vocale, il timbro unico di Maria Vittoria Antonazzo, la voce potente e cristallina di Piero Balsamo, la accorta sensibilità di Nico Berardi ai flauti, al charango e alla zampogna, le voci percussive delle tabla e dei tamburi di Vito De Lorenzi, il giovane talento di Pierre dei Lazzaretti al violoncello, il fraseggio della fisarmonica di Bruno Galeone, la calda voce di Gigi Marra, la sensualità della danza e la voce di Patrizia Zacheo e la chitarra e l'estro di Daniele Vigna.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Petrameridie ad Otranto. Musica e danza per “prolungare” il morso della taranta

LeccePrima è in caricamento