Martedì, 27 Luglio 2021
Otranto

Rete idrica rurale ad Otranto, in arrivo finanziamenti per l’ampliamento

La Regione finanzia la proposta progettuale del Comune per la razionalizzazione della rete idrica rurale a servizio delle aziende agricole su Alimini-Fontanelle; si sostituiscono le vecchie canalette irrigue con condotta forzata

OTRANTO - Con determina dirigenziale del 19 novembre, la Regione Puglia, Area politiche per lo sviluppo rurale, ha ammesso a finanziamento la proposta progettuale del Comune di Otranto presentata sulla misura per la “Razionalizzazione e ampliamento della rete idrica rurale a servizio delle aziende agricole”. L’importo ammesso a finanziamento è di € 439.481,28 cui si affiancherà una quota di cofinanziamento comunale.

“Finalmente abbiamo la possibilità di intervenire su una importante infrastruttura quale è per noi l’acquedotto rurale di Alimini-Fontanelle, realizzato dalla ex Cassa per il Mezzogiorno negli anni ’50, e da pochi mesi trasferito in proprietà dalla Regione Puglia a noi. - dichiara l’assessore alle opere e lavori pubblici Michele Tenore - Per mezzo di questo intervento sarà possibile razionalizzare la rete di distribuzione dell’acqua potabile, migliorando sensibilmente il servizio, partendo dall’ammodernamento del sistema di pompaggio dell’acqua, intervenendo sul torrino e su buona parte della rete di distribuzione”.

“Mi auguro che al termine di questo intervento – aggiunge -, previsto tra circa 18 mesi, possiamo fornire ai nostri concittadini serviti da questo acquedotto un servizio efficiente e moderno.” 

La Regione Puglia ha inoltre finanziato all’agenzia regionale per le attività irrigue e forestali, impresa che gestisce gli impianti irrigui rurali in Puglia, € 900mila per la sostituzione delle vecchie canalette con una condotta forzata. Questo agevolerà tantissimo gli agricoltori otrantini nella tempistica di utilizzo dell’acqua per irrigare i campi, ma anche perché potranno abbattere i costi in quanto non utilizzeranno più le motopompe a gasolio, ma potranno irrigare direttamente con la pressione fornita dall’ente.

L’Arif gestisce sul territorio di Otranto tutti gli impianti di irrigazione. La zona a sud dei Laghi Alimini era già fornita dalla condotta forzata, mentre, a tutt’oggi, l’area a nord è servita da canalette di scolo: “Da tempo si aspettava una ristrutturazione di questi impianti - dice l’assessore alle politiche agricole Daniele Merico -, finalmente possiamo essere certi che in un periodo di crisi come quello che il comparto agricolo sta vivendo, qualcosa gira a favore degli agricoltori. Questa progettualità è stata possibile anche grazie alle numerose sollecitazioni della nostra amministrazione”.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rete idrica rurale ad Otranto, in arrivo finanziamenti per l’ampliamento

LeccePrima è in caricamento