Otranto

La revisione, questa sconosciuta: ridda di multe. Sequestrata anche un'Audi

Controlli intensificati lungo la litoranea. I poliziotti del commissariato hanno fermato centinaia di veicoli. In otto casi su dodici contestazioni, non era stata fatta la revisione al veicolo. Sequestrata anche un'auto condotta da un rivenditore: pendeva una denuncia per approprazione indebita

OTRANTO – L’estate porta più controlli nelle strade, specialmente nelle zone rivierasche dove si riversa il maggior flusso turistico, ed è così che negli ultimi giorni gli agenti di polizia del commissariato di Otranto hanno elevato una ridda di contravvenzioni.

In cima alla classifica delle infrazioni, questa volta, ci sono i proprietari di diverse automobili non sottoposte alla revisione periodica, prevista dal codice della strada in funzione dell’incolumità degli occupanti dei veicoli e degli altri utenti. Ben otto i guidatori multati in tal senso, su dodici contestazioni.

Caso particolare, poi la sanzione comminata al conducente di un trattore agricolo, coinvolto in un incidente stradale. Nulla di grave per le persone coinvolte nel sinistro, ma, durante i rilevi, si è scoperto che il rimorchio era privo carta di circolazione o di certificato d’idoneità tecnica.

In totale sono state circa 600 le persone identificate, a bordo di 227 veicoli. Uno di questi, un’Audi A3 Sporback, è finita sotto sequestro. La guidava un piccolo rivenditore di auto di Lecce, 50enne, ma pendeva un decreto di sequestro per appropriazione indebita. La denuncia è stata presentata dalla Volkswagen Bank, la divisone servizi finanziari del marchio automobilistico tedesco, presso la polizia stradale di Lodi.

Le indagini, coordinate dal pm Stefania Mininni, hanno consentito al gip del Tribunale di Lecce, Carlo Cazzella, di emettere un provvedimento di sequestro preventivo. Il 50enne, che l’aveva acquistata con l’intenzione manifesta di rivenderla, non era riuscito a cederla, né a pagare il leasing, ma la stava impiegando per muoversi su strada. E’ incappato nel posto di controllo nella zona di Otranto, che quindi s’è fatto carico di dare esecuzione al decreto.

Infine, durante i controlli nelle pinete nei pressi delle spiagge in zona laghi Alimini, sono stati sequestrati circa 5 grammi di marijuana a un 20enne di origine napoletana. Accompagnato per gli accertamenti in ufficio, è stato segnalato al prefetto per assunzione non terapeutica di sostanze stupefacenti o psicotrope.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La revisione, questa sconosciuta: ridda di multe. Sequestrata anche un'Audi

LeccePrima è in caricamento