Giovedì, 13 Maggio 2021
Otranto

Nuova vita per i Bastioni dei Pelasgi. Cantiere anche per la Torre dell'Orologio

Consolidato e ripulito il costone monumentale che permette l'affaccio dal centro storico sulla baia del porto di Otranto: ma restano alcuni interventi da concludere. Altro recupero in Piazza del Popolo, ma incertezza sui tempi

OTRANTO - Consolidati e ripuliti per valorizzare la visuale che dal porto permette di guardare il centro storico di Otranto in tutta la sua singolarità. Ma soprattutto rinforzati per metterli in sicurezza: si tratta dei Bastioni dei Pelasgi, che si avviano alla fase conclusiva dei lavori di restauro e consolidamento che li hanno interessati.

L'area che si affaccia sulla baia del porto e che sorregge il centro storico a picco sul mare è uno degli angoli più carichi di suggestioni della città dei Martiri. Da alcuni anni non veniva fatto dal Ministero dei Beni culturali un restauro e il rischio che potessero esserci dei crolli appariva concreto: in diversi punti, il bastione risultava sgrottato dall'erosione e dall'incuria.

Il progetto, quindi, ha riguardato principalmente il consolidamento dell'area, con il restauro del monumento, che riporta in evidenza tutta la parete verticale, ripulita da piante infestanti. Il cornicione superiore, con funzione di parapetto, precedentemente realizzato in calcestruzzo, oggi è stato sostituito da una costruzione in pietra leccese, con una forma che dovrebbe scoraggiare quanti si siedono sopra.

La parte finale dell'intervento, che non è ancora terminato, riguarda il costone roccioso, interessato da fenomeni erosivi che richiedono interventi di disgaggio delle parti pericolanti, di chiodatura e di ripulitura dalla terra e dalla vegetazione. Qualche ritardo per la chiusura del cantiere si registra per un problema di ordine economico: la Regione Puglia, essendo soggetta al patto di stabilità, si vede costretta a bloccare per un periodo gli stralci del finanziamento ottenuto dal Comune di Otranto, ad ogni presentazione degli stati di avanzamento lavori. Una situazione, peraltro, verificatasi anche per il consolidamento dell'altro costone roccioso, quello della Madonna dell'Altomare, che chiude il lungomare.

E sempre, nell'area del centro storico, proseguono i lavori di ristrutturazione della Torre dell'orologio in Piazza del Popolo2014-04-27 19.12.34-2, altro monumento importante della città salentina. L'intervento è stato possibile grazie al significativo contributo della Fondazione Caripuglia. Il progetto, dal costo di 150mila euro, verrà riattivato l'orologio, rinnovandolo nel suo funzionamento, con una riqualificazione della parte esterna. Restano, però, da chiarire i tempi dell'intervento: sul cartello esposto all'esterno del cantiere, non viene riportata alcun riferimento in merito.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova vita per i Bastioni dei Pelasgi. Cantiere anche per la Torre dell'Orologio

LeccePrima è in caricamento