Notizie da Otranto

Rischia di annegare nel mare di Otranto mentre pesca

Claudio Vita, 53 anni è stato salvato in extremis dopo essere stato travolto da un onda anomala mentre si trovava su uno scoglio, in località Orte. Provvidenziale l'intervento della Guardia costiera

Una veduta della Guardia costiera di Otranto
Tragedia sfiorata nel mare a Sud di Otranto, in località Orte. Claudio Vita di 53 anni, di Bagnolo del Salento, ha rischiato di morire annegato intorno alle 16,30 di questo pomeriggio. Ma grazie al pronto intervento dei miliari della Guardia costiera, usciti per mare a bordo di un gommone subito dopo l'allarme, la vittima è stata salvata in extremis e trasportata in fin di vita nel porto di Otranto.

Lì ad attendere l'uomo c'era un'ambulanza del "118". I sanitari hanno provveduto immediatamente a effettuargli la respirazione "bocca a bocca", scongiurando così il peggio. A quel punto l'uomo è stato trasportato presso l'ospedale di Scorrano, dove i medici, accertate le sue condizioni cliniche. hanno predisposto il trasferimento presso il nosocomio di San Cesario, dove è sottoposto a cura polmonare intensiva.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sono ancora incerte le cause dell'incidente. Il 53enne potrebbe essere caduto in mare mentre si trovava su uno scoglio prospiciente lo specchio d'acqua antistante la costa a Sud di Otranto: un'onda improvvisa l'avrebbe risucchiato nel mare reso agitato da un forte vento proveniente da Nord.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento