Giovedì, 5 Agosto 2021
Otranto

Rischia di annegare nel mare di Otranto mentre pesca

Claudio Vita, 53 anni è stato salvato in extremis dopo essere stato travolto da un onda anomala mentre si trovava su uno scoglio, in località Orte. Provvidenziale l'intervento della Guardia costiera

Una veduta della Guardia costiera di Otranto

Tragedia sfiorata nel mare a Sud di Otranto, in località Orte. Claudio Vita di 53 anni, di Bagnolo del Salento, ha rischiato di morire annegato intorno alle 16,30 di questo pomeriggio. Ma grazie al pronto intervento dei miliari della Guardia costiera, usciti per mare a bordo di un gommone subito dopo l'allarme, la vittima è stata salvata in extremis e trasportata in fin di vita nel porto di Otranto.

Lì ad attendere l'uomo c'era un'ambulanza del "118". I sanitari hanno provveduto immediatamente a effettuargli la respirazione "bocca a bocca", scongiurando così il peggio. A quel punto l'uomo è stato trasportato presso l'ospedale di Scorrano, dove i medici, accertate le sue condizioni cliniche. hanno predisposto il trasferimento presso il nosocomio di San Cesario, dove è sottoposto a cura polmonare intensiva.


Sono ancora incerte le cause dell'incidente. Il 53enne potrebbe essere caduto in mare mentre si trovava su uno scoglio prospiciente lo specchio d'acqua antistante la costa a Sud di Otranto: un'onda improvvisa l'avrebbe risucchiato nel mare reso agitato da un forte vento proveniente da Nord.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rischia di annegare nel mare di Otranto mentre pesca

LeccePrima è in caricamento