rotate-mobile
Giovedì, 18 Agosto 2022
Otranto Otranto

Macabra scoperta nella pineta di Otranto: il corpo senza vita di un giovane animatore

Il ritrovamento nel tardo pomeriggio di mercoledì, in zona Laghi Alimini. Il 26enne, residente in un paese della provincia di Varese, era giunto nel Salento da una decina di giorni

OTRANTO – Macabra scoperta in una delle note pinete di Otranto: ritrovato il corpo senza vita di un 26enne della provincia di Varese. L’episodio nel tardo pomeriggio di mercoledì in zona Laghi Alimini, sul litorale idruntino. Il giovane, di professione animatore, aveva raggiunto il Salento dalla Lombardia da una decina di giorni, in compagnia di una comitiva di amici. Sono stati proprio questi ultimi a denunciarne la scomparsa. Così, intorno a mezzogiorno di mercoledì, la prefettura di Lecce ha convocato il tavolo di coordinamento per le ricerche delle persone scomparse.

Ma il ritrovamento, purtroppo, ha avuto un epilogo tragico. Sono stati infatti i carabinieri della compagnia di Maglie e della stazione locale a scoprire la presenza del corpo senza vita nell’area boschiva a ridosso del mare. Stando a un primo parere del medico legale il 26enne potrebbe essere deceduto il giorno prima, quindi martedì.

La salma, su decisione del sostituto procuratore presso la Procura della Repubblica di Lecce Massimiliano Carducci, è stata trasferita nell’ospedale “Vito Fazzi” del capoluogo salentino, dove resterà a disposizione dell’autorità giudiziaria per eventuali accertamenti. I famigliari del giovane animatore sono in viaggio da alcune ore per raggiungere il litorale adriatico per l’ultimo, straziante saluto al proprio caro. I motivi della morte saranno approfonditi in un secondo momento, proprio una volta sopraggiunti i suoi genitori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Macabra scoperta nella pineta di Otranto: il corpo senza vita di un giovane animatore

LeccePrima è in caricamento